Emergenza neve Pescina, morte decine di capi di bestiame. Il vicesindaco: “Non lasciate soli gli allevatori”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Pescina. “La neve e il gelo di questi ultimi giorni hanno messo in crisi molte aziende zootecniche anche nella Marsica”. A parlare è Tiziano Iulianella, vicensindaco di Pescina e assessore all’Agricoltura.

“Abbiamo assistito a ingenti danni alle strutture e alla moria di animali, privati di cibo e assistenza, per ben tre giorni a causa dell’impossibilità di raggiungere le stalle. Quale vicesindaco di Pescina, che ha curato la gestione del piano neve locale, ma anche come allevatore, non posso che sollecitare l’attenzione di tutte le istituzioni pubbliche nazionali, regionali e provinciali a migliorare la gestione delle emergenza, predisponendo mezzi di soccorso adeguati in ogni zona del territorio”.

“Non deve più accadere quello che è successo né alla mia azienda né nelle altre aziende. Dove sono morti 25 capi di ovini nella mia mentre tentavo di sfondare un muro invalicabile di oltre 2 metri di neve e un centinaio di capi nelle altre aziende. La zootecnia e gli allevatori devono assolutamente essere sostenuti economicamente appena cesserà questa emergenza”.




Lascia un commento