Le rovine della sede della Banca Marsicana di Pescina distrutta dal terremoto del 1915
Le rovine della sede della Banca Marsicana di Pescina distrutta dal terremoto del 1915
Pescina – Tra le fotografie che ci permettono di conservare la memoria di quanto avvenne nella Marsica a seguito della violenta scossa di terremoto del 13 Gennaio 1915 c’è anche quella che...
Preziose maioliche della chiesa della Madonna delle Grazie di Collarmele portate a Genova: "Analizzate per capire fabbricazione e datazione"
Preziose maioliche della chiesa della Madonna delle Grazie di Collarmele portate a Genova: "Analizzate per capire fabbricazione e datazione"
Collarmele – Con l’arrivo del parere favorevole della Sovrintendenza, possiamo ufficializzare la partenza, a stretto giro, di alcuni frammenti delle maioliche della Chiesa di Madonna delle...
Castello baronale dei Colonna
Il sistema fiscale delle imposte nella Marsica vicereale dopo la peste del 1656
Lo studioso Ugo Speranza pubblicò alcuni rogiti del notaio Domenico Bucci (1658)  nei quali possiamo riscontrare la numerazione dei «fuochi» delle università di Avezzano, Collelongo, Trasacco, Luco...
Recensione del saggio "Ispettori ai monumenti e scavi nella Marsica" di Cesare Castellani nel Bullettino della Deputazione abruzzese di Storia Patria
Recensione del saggio "Ispettori ai monumenti e scavi nella Marsica" di Cesare Castellani nel Bullettino della Deputazione abruzzese di Storia Patria
Marsica – Sullo storico Bullettino della Deputazione abruzzese di Storia Patria, Annate CXII-CXIII (2021-2022), pubblicato a L’Aquila, alle pagine 269 e 270 il prof. Alessio Rotellini descrive...
fulv
Aspetti della giurisdizione delegata nella Marsica durante il viceregno spagnolo e austriaco
Non è facile svolgere un’analisi sistematica e comparata che possa aiutarci ad arricchire e precisare il giudizio, a volte ancora troppo generico, sul dominio dei Colonna nel territorio marsicano durante...
Grotta di Sant'Agata
La grotta di Sant'Agata
Una grossa cavità naturale posta sul versante acclive della Serra di Celano grotta di Sant’Agata Sopra la parte sommitale della rocca della Turris Caelani, sotto una grande sporgenza rocciosa...
bcvff
Luigi Colantoni (1843-1925), canonico, vicario capitolare e ispettore ai monumenti
Questo articolo su Luigi Colantoni segue quello interessante dell’amico Fiorenzo Amiconi apparso su Terre Marsicane lo scorso 24 dicembre 2019 e vuole essere una integrazione ed un completamento di quanto...
I banditi Marco Sciarra e Alfonso Piccolomini
Banditismo e rivolte nel territorio marsicano (1587-1592)
Il 19 aprile 1587 la popolazione di Colli di Montebove (allora solo Colli) chiese aiuto al vescovo dei Marsi perché tormentata lungamente da un gruppo di feroci banditi. A sua volta, il presule, diresse...
Cerca
Close this search box.

Discarica a cielo aperto a Celano | FOTO

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Cristina Fiocchetta
Cristina Fiocchetta
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Carmine Chiuchiarelli
Carmine Chiuchiarelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Domenico Cipriani (Memmo)
Domenico Cipriani (Memmo)
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Elia Gigli
Elia Gigli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Santino Taglieri
Santino Taglieri
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dott
Dott. Paolo Sante Cervellini
Vedi necrologio
||||||
||||||

Celano Carta ormai diventata poltiglia, resti di cibo, stracci, vetri, plastica e sacconi pieni di immondizia di ogni genere. Il fenomeno dall’abbandono indiscriminato di rifiuti nella Marsica, purtroppo, non conosce sosta. Siamo a Celano, nei pressi dello stadio.

La segnalazione arriva su Facebook dal Comandante della Polizia Locale, Giancarlo Sociali. Il post ha generato decine di commenti di cittadini indignati per questi gesti di pure inciviltà.

“Il problema non e’ nuovo. Di notte escono le streghe con i loro carichi di rifiuti. questo accade da quando? precisamente da quando e’ iniziata la raccolta porta a porta. Da quanto il comune ha iniziato a ritirare i rifiuti porta a porta, quindi a quelli in regola con le tasse sulla raccolta, si sono moltiplicate le discariche. Lecito è pensare che il registro delle utenze non sia completo, sostanzialmente ci sono degli abusivi e sono tanti”.

“Molti sono i cittadini che riscuotono interesse in questo tipo di raccolta ed attuano vere e proprie crociate. Le percentuali di «differenziato» così raggiunto si avvicinano sempre di più al 70%, almeno nelle dichiarazioni dei degli enti e Tekneko. Benissimo differenziare, certo”.

A mio avviso però, ci sono delle grosse difficoltà che limitano l’efficacia e la riuscita della raccolta porta a porta. Sono molti i Comuni che applicando il porta a porta evidenziano sempre più i limiti di questa scelta, vuoi perché si ritrovano discariche abusive in tutto il territorio da parte dei propri cittadini non pronti a questo, vuoi dai cittadini dei comuni limitrofi che hanno adottato lo stesso sistema di raccolta.

Dimentichiamo che viviamo in una società in cui sono molte le famiglie composte da un solo individuo, da coppie che lavorano fuori in turni diversi, anziani anche non autosufficienti, spesso abusivi in alloggi non denunciati i quali non hanno addirittura i contenitori per differenziare. Inoltre siamo in una società non predisposta ad accogliere un calendario programmato di bidoni e bidoncini di vari colori variegato nell’intera settimana.

Vie strette piene di bidoncini al posto dei fiori, bidoncini disseminati tutti i giorni in tutto il territorio a disposizione di vandali, pioggia, neve, vento, cani randagi e quant’altro. Pianerottoli ed appartamenti invasi dai bidoncini, se si tratta poi della raccolta dell’umido che deve permanere per due giorni, potremmo avere anche la possibilità di vermi nel contenitore. Siamo in grado di giustificare decine di bidoncini colorati che asfissiano il vano scala già angusto dei condomini?”.

“Siamo disposti a lasciare in casa l’immondizia alcuni giorni perché al mattino partiamo per un week end e non è giorno di raccolta, quindi non possiamo esporla? Tutti lo facciamo ma non è giusto. Vogliamo soprassedere al fatto che schiere di auto svuotano regolarmente bauli di rifiuti ingombranti nei cassonetti, accessibili a tutti, nel paese vicino?”.

È sensato dover pagare la polizia locale anche per svolgere compito di vigilanza perché questo non accada? E’ sensato pagare di più il conferimento del rifiuto se io lo conferisco già stoccato e lavato??? E’ sensato che i cittadini corretti ed onesti, continuino a pagare sempre di piu’ per la raccolta dei rifiuti abbandonati, vanificando gli sforzi del porta a porta? Qualche anno fa, la raccolta avveniva con i cassonetti e mi sembra, tutto sommato, che il sistema funzionava”.

“Abbiamo tutti constatato che, ovunque vi erano i cassonetti dell’umido, del vetro, della plastica, ed i cittadini onesti e sensibili li utilizzano con regolarità. Sono convinto che, senza stravolgere nulla, con un impatto molto inferiore, si possa arrivare a collocare la serie completa di cassonetti nella maggior parte della Città. Nessuno è così insensibile da buttare tutto nell’indifferenziato, quando a un metro ha le opportune alternative. Un giusto equilibrio tra la qualità della vita e una coscienza ecologica mi sembra il più adatto in una realtà come la nostra”.

“Andare a testa bassa intestarditi in una crociata, come se la percentuale di «differenziato» fosse l’unico scopo, significa perdere in partenza, trascurando completamente che una buona fetta della nostra cara Italia ignora ancora l’uso stesso del cassonetto, esponendoci a un’immagine effettivamente degradante. E poi arrivano i rifiuti da Roma che con un solo rione contribuisce per tutta la Marsica”.

“Quindi sia chiaro:
-Se nessuno affittasse le case a stranieri irregolari, (quindi senza aver messo a ruolo negli uffici comunali la propria casa con i relativi inquilini, e di conseguenza senza essere dotato degli appositi contenitori per la raccolta differenziata)… ci sarebbe una diminuzione di questi tipi di rifiuti. ( he si , perche secondo te dove possono conferire i rifiuti?)
-Se nessuno si racasse da vari gommisti irregolari per ottenere sconti e quindi lavori a basso costo, oltre che a consentire una equità fiscale rispetto a quelli che pagano le tasse, contribuiresti anche ad evitare, che questi abusivi, non potendo avere registri di carico e scarico e quindi di affidare a ditte specializzate lo smaltimento dei rifiuti speciali, li sversino sul territorio;
-Se nessuno si recasse dai carrozzieri abusivi per ottenere prezzi favorevoli rispetto a chi contribuisce anche troppo, al mantenimento dello stato italiano con il pagamento delle relative tasse, contribuiresti anche ad un ambiente migliore. Si perchè se quegli abusivi non avessero clienti compiacenti (perchè tutti sappiamo che non possono smaltire regolarmente) eviteremmo che il territorio sia pieno di paraurti, parafanghi, pezzi di plastica vari, cruscotti e tanto altro;
-Se nessuno si recasse da officine illegali non autorizzate, eviteremmo di vedere il nostro territorio pieno di olii, filtri, e pezzi di metallo e di plastica;
-Se nessuno affidasse lavori edili a ditte non regolari, sempre per ottenere prezzi favorevoli a discapito di chi paga tasse su tasse per mantenere anche te ed i servizi dei quali usufruisci tutti i giorni, forse contribuiresti a creare una equità fiscale ed un mondo migliore sotto il profilo ambientale per te e per i tuoi figli;
-Se ognuno di noi evitasse questo, ed anzi denunciasse chi lavora abusivamente, chi sversa liquami nei corsi d’acqua, chi affitta case ad abusivi, chi tiene a lavorare da schiavista uomini e donne italiane e di altri paesi del mondo, etc. etc. forse aiuterebbe tutte quelle persone in divisa che non POSSONO arrestare da soli questo fenomeno riprovevole senza una riscoperta del SENSO CIVICO. Ecco aiutateci ed aiutiamoci”.

PROMO BOX

dimitri ruggeri
Castello Piccolomini di Celano
Processione di Maria S.S. di Pietraquaria il 27 Aprile: ecco come cambia la circolazione ad Avezzano
L'Usa Sporting Club Avezzano alla tappa finale della staffetta solidale RUN4HOPE
Partita a Celano la manutenzione del chiostro del Convento dei Frati Minori di Santa Maria Valleverde
Il gatto Baloo scomparso a San Benedetto dei Marsi, i proprietari: "Per favore aiutateci a ritrovarlo, offriamo una ricompensa"
sindaco zauri (3)
gia
FB_IMG_1713475922483
A Luco dei Marsi "Sui sentieri della Dea Angizia" con il Trail dei Marsi
Screenshot_2024-04-18-18-28-45-638_com.facebook
Le rovine della sede della Banca Marsicana di Pescina distrutta dal terremoto del 1915
FB_IMG_1713452042736
Chiuso da oggi l'ufficio postale di Collelongo, alla riapertura disponibili tre servizi INPS
Sirente Bike Marathon, il 19 Maggio si rinnova l'appuntamento con il campionato regionale FCI Abruzzo Marathon
25 aprile, Festa della Liberazione: apertura gratuita musei e parchi archeologici statali
Tutela e valorizzazione dell'architettura e del paesaggio rurale, Santangelo: "L'Abruzzo avrà 2 milioni di euro di fondi PNRR da investire"
Il 20 Aprile a Pescina una messa in ricordo di Taisi Forte, scomparsa nel 2023 a soli 41 anni
Il Club "Vespasiani Indipendenti" di Avezzano partito per Pontedera per prendere parte al Vespa World Days
Sicurezza ad Avezzano e nella Marsica, terza riunione in Prefettura
FB_IMG_1713440655226
don-orione-avezznao-1024x565
Francesco e Simone
favole al telefono

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Cristina Fiocchetta
Cristina Fiocchetta
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Carmine Chiuchiarelli
Carmine Chiuchiarelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Domenico Cipriani (Memmo)
Domenico Cipriani (Memmo)
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Elia Gigli
Elia Gigli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Santino Taglieri
Santino Taglieri
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dott
Dott. Paolo Sante Cervellini
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina