Crisi comunale, il consigliere Luccitti: “Non ho dato nessun consenso, no a giochetti mediatici, serve rispetto”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa
Crisi comunale, il consigliere Luccitti: "Non ho dato nessun consenso, no a giochetti mediatici, serve rispetto"
In foto, Giovanni Luccitti

Avezzano – “Non curo denti, quantomeno non ai rappresentanti del Comune di Avezzano. Ognuno curerà da sé i propri dolori, così come non ho dato alcun consenso a fumose geometrie, come certe illazioni vogliono accreditare”.

Arriva a stretto giro la risposta del consigliere Giovanni Luccitti, tirato in ballo, come sottolinea, “inopportunamente”, tra l’altro in un momento in cui non è neanche in Italia. “Ho avuto vari contatti con De Angelis, come tutti, contatti in cui ho espresso le mie considerazioni e le mie idee, da persona moderata e propensa al fare, al costruire, così come sono una persona che odia certi giochetti mediatici e l’insulto, la mancanza di rispetto. Proprio di rispetto vi è bisogno, e di concretezza: su questi cardini deve fondarsi anche la dialettica tra le parti, mettendo da parte chiacchiere e zuffe da cortile. Le persone sono stanche di certe dinamiche, di “politichese”, a livello locale come nazionale, e le ultime consultazioni elettorali, per quanto tutti poi si appuntino sul petto la medaglia di “vincitori pressappoco”, lo hanno ampiamente dimostrato. Sono all’estero al momento, ma rientrerò a breve: come tutta la mia Coalizione, mi sono reso disponibile a un costruttivo e fattivo confronto, e questo è tuttora attuale”.




Lascia un commento