Danneggiata la Madonna del Perpetuo Soccorso a Trasacco. Sindaco Lobene: “saranno attivate le procedure per sanzionare i responsabili”



Trasacco – Il primo cittadino di Trasacco, Cesidio Lobene, a distanza di qualche ora dai fatti, interviene personalmente a commento di quanto avvenuto presso il Convento dove è custodita la Madonna del Perpetuo Soccorso. Quattro giovani, di origine marocchina, hanno dato alle fiamme uno dei ceppi di legno che sorreggono la statua mariana.

L’atto vandalico ha sconvolto l’intera comunità trasaccana e lo stesso Sindaco che scrive: “Sono profondamente addolorato e stringo forte l’intera comunità per il gesto fortemente lesivo ed irriguardoso accaduto la scorsa notte nel nostro paese, nei confronti di una comunità sempre attenta alle esigenze ed alle istanze di tutti i cittadini, senza disparità di sesso, colore, religione e nazionalità“.

Il primo cittadino continua: “Il vilipendio commesso verso un simbolo religioso, al di là del culto professato, è altamente offensivo per coloro che lo subiscono e degradante per coloro che lo hanno commesso.

Non sarò assertivo e silente, bensì con tutte le mie forze sarò vigile, come sempre, a qualsiasi altra deriva di atti commessi a danno dei luoghi di culto, attivando tutte le procedure atte a sanzionare i responsabili. La nostra comunità si è da sempre contraddistinta nel promuovere la tolleranza, il rispetto e la collaborazione tra etnie a tutela di tutti i cittadini, e questo continuerà ad essere il mio primo impegno“.