Contagi Covid, presto un bollettino a parte per i non vaccinati



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Secondo dati recenti, sono più di 3 milioni e mezzo gli over 50 che non hanno ancora fatto il vaccino contro il Covid. Entro il mese di settembre il Ministero della Salute potrebbe decidere di emanare due bollettini separati per quanto riguarda i contagi, le ospedalizzazioni e i decessi dovuti al Coronavirus.

In sostanza si cercherà di mettere in luce le due diverse modalità attraverso cui il virus Sars-Cov-2 colpisce, differenziando e separando i dati dei contagi dei vaccinati da quelli dei non vaccinati. In questo modo si cercherà anche di prevenire le fake news che tendono a mistificare i dati reali o a strumentalizzare le statistiche e i numeri dei contagi.

Quindi, si arriverà nell’arco di qualche settimana a mettere in luce, separandoli, i numeri dei contagi, ma soprattutto delle ospedalizzazioni e delle terapie intensive, dei vaccinati e dei non vaccinati. Rendendo chiare le differenze tra chi ha assunto il vaccino e chi non lo ha fatto, si vuole offrire un ulteriore strumento per convincere gli indecisi.