Celebrazione del  150° del   Transito di Santa  Maria De Mattias



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Le Suore Adoratrici del Sangue di Cristo  presentano l’evento alla comunità parrocchiale   di  Morino-Grancia.
Il prossimo 20 agosto   sarà   celebrato in  Acuto ( FR)  il 150° del Transito di S. Maria De Mattias,  avvenuto il 20 agosto 1866.
santa mdmE’ una ricorrenza    singolare e   di   particolare   rilievo    anche per l’accurata  e capillare    preparazione   da parte delle Suore Adoratrici del Sangue di Cristo. Obiettivo dell’evento: rievocare e riaffermare l’opera  di S. Maria De Mattias.

Le Suore,   infatti,   si stanno  recando nei  luoghi  in cui si è dispiegata  in modo concreto  la  fervida   ed eroica missione della loro Fondatrice  e delle Consorelle  , al servizio della Chiesa e del “ caro prossimo”
Nell’ambito delle attività preparatorie dell’avvenimento, Il 26 giugno u.s. una rappresentanza di Suore – provenienti dalle Case di   Acuto (  Suor Teresina e Suor Adelfe)  e  di  Sora ( Suor  Carmina e Suor Silvana) –  è stata   presente a Morino e a Grancia, già sedi di due Case religiose. L’accoglienza della popolazione è stata veramente calorosa .

E’ stato emozionante vedere di nuovo le Suore in parrocchia, racconta la preside Anna Giovarruscio, responsabile della comunità parrocchiale Morino – Grancia, dove, in collaborazione con il  parroco Don Bernardo, hanno animato la celebrazione eucaristica.

Le suggestive musiche   e   i canti   eseguiti dal coro di Grancia, diretto da Sabrina Milano, hanno   arricchito la cerimonia di momenti di   forte  intensità.
Nel corso dell’omelia le   Suore    hanno   esposto   il motivo della loro visita: a nome della Comunità ha preso la parola Suor Adelfe per   richiamare   l’opera   apostolica   e il percorso della Fondatrice a 150 anni dalla morte.

L’impegno missionario   delle Suore   del   Preziosissimo Sangue, nel nostro Territorio, ha toccato  vari  settori: scuola dell’infanzia e scuola elementare,  vita parrocchiale, attività  formative e ricreative,  attività teatrali, laboratori di  ricamo ,  assistenza agli anziani etc.
Riaffioravano   alla memoria i   volti   delle tante Suore che hanno   operato con generosità e sacrificio, fino a quando le due Case religiose  sono state soppresse.

Come dimenticare Suor Adalgisa, Suor   Anna, Suor Rosina, Suor Giovanna ,Suor Teresa, Suor  Marina, Suor Ausilia , Suor Venerina …  e altre ancora? E’ bello ricordare   che la Casa di Morino   fu istituita nel   novembre 1841   da S. Maria de Mattias, terza  dopo  quelle di Vallecorsa e  di Pescasseroli.

Si narra che la   Fondatrice    raggiunse   Morino ( Vecchio) a dorso di mulo , insieme ad altre quattro  suore,  dopo un viaggio avventuroso  e disagiato: avevano   smarrito la  strada e una bestia con la suora che la cavalcava era  finita in un fosso.

Era notte   fonda , quando  “un fanciullo miracoloso” da  lontano  le invitò  a  seguirlo, portandole fuori dal bosco  intricato e  pieno di rovi.

Nel 2003 Giovanni Paolo II° proclamava santa Maria de Mattias, la suora che voleva spendersi completamente per il   prossimo e che sognava di far conoscere Gesù a tutti  “perché Egli sia tutti amato”.

Le Suore    hanno   voluto presentare   personalmente   il  programma  delle Celebrazioni  del  150° che avranno luogo in Acuto:  triduo  solenne ( 17-18.19 agosto) e  culmine delle celebrazioni  il 20 agosto ,  ricorrenza del Beato Transito.

Naturalmente, l’appuntamento   ad Acuto è esteso   a tutti !




Lascia un commento