Canali del Fucino. Gallese della Guardia Ecozoofila Nazionale, “una discarica a cielo aperto con rischio di inquinamento delle colture”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

FucinoAngelo Nazzareno Gallese, responsabile del nucleo ittico della Guardia Ecozoofila Nazionale, ha dichiarato:<< Durante i servizi di controllo nei canali del Fucino, volti a contrastare la pesca di frodo, ci siamo imbattuti in una vera e propria “discarica a cielo aperto”>>

Gallese ha spiegato:<< Abbiamo rinvenuto rifiuti di ogni genere in stato di abbandono: vetro, plastica, pneumatici usurati e stendibiancheria, oltre che ad elettrodomestici aventi maggior impatto ambientale sia per la loro dimensione sia per il loro scorretto “smaltimento”. Tutto ciò, oltre ad inquinare l’aria ed il suolo, inquina anche le acque dei canali che irrigano i campi, nei quali sono seminati e raccolti tutti i prodotti che finiscono sulle tavole di tutti noi>>

In ultimo ha aggiunto:<< Come Guardie Ecozoofile ci impegneremo a compiere maggiori controlli per combattere l’abbandono dei rifiuti e tutti i pericoli a loro connessi. A tale proposito stiamo pianificando delle “giornate ecologiche” per ripulire i bordi delle strade, gli argini dei canali e sensibilizzare ogni cittadino al rispetto dell’ambiente, auspicando e contando sull’aiuto delle autorità di competenza, affinché venga agevolata la rimozione dei rifiuti ingombranti ed il loro corretto smaltimento>>.