Approvazione alla variante al Piano stralcio per l’assetto idrogeologico di Collelongo. Sindaco Salucci: “si esce da un blocco edificatorio durato 17 anni”



Collelongo – Tecnicamente il rischio idrogeologico R4, che veniva associato al territorio di Collelongo, è il rischio molto elevato che, secondo la definizione ufficiale: “sono possibili la perdita di vite umane e lesioni gravi alle persone, danni gravi agli edifici, alle infrastrutture e al patrimonio ambientale, la distruzione di attività socio economiche“.

Ebbene, così come scrive il Sindaco Rosanna Salucci, “il Comune di Collelongo ha avuto l’approvazione definitiva della variante al Piano stralcio per l’assetto idrogeologico – rischio frana della ex Autorita’ di bacino Liri-Garigliano“. Grazie alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del DPCM, Collelongo si libera definitivamente dal blocco edilizio.

Il sollievo e la gioia del primo cittadino sono tangibili: “il territorio del comune di Collelongo esce dal blocco edificatorio in cui è rimasto incagliato per ben 17 anni. Solo una porzione del nostro territorio rimane bloccato dal rischio frana e la restante parte ricomincia a vivere!“.