Al via le domande per l’assegno di natalità per i nuclei familiari nei piccoli Comuni di montagna



Abruzzo – È operativa la piattaforma informatica per presentare per domanda di accesso all’assegno di natalità̀ da parte dei nuclei familiari residenti in piccoli Comuni di montagna in via di spopolamento. La domanda deve essere presentata compilando il modulo digitale presente sul sito istituzionale della Regione Abruzzo all’indirizzo sportello.regione.abruzzo.it su cui si accede tramite credenziali di identità digitale intestate al richiedente (SPID).

La domanda per l’assegno di natalità può essere presentata: dal genitore esercente la responsabilità genitoriale; dall’affidatario (in caso di affidamento temporaneo); dal legale rappresentante del genitore (nel caso di genitore minorenne o incapace); dal tutore autorizzato dall’organo giudiziario ad incassare somme a favore dei minori.

L’erogazione dell’assegno avverrà fino ad esaurimento delle risorse disponibili, pari a 750.000 euro per l’anno 2022, fatta salva la possibilità per l’Amministrazione di disporre ulteriori stanziamenti. L’avviso scade il 31 dicembre 2022.
Si ricorda che l’assegno di natalità è corrisposto ai nuclei familiari per ogni figlio nato, a decorrere dal 1° gennaio 2022, fino al compimento dei tre anni di età, o per ogni minore adottato o in affido a decorrere dal 1° gennaio 2022, fino al compimento dei tre anni del bambino o alla cessazione dell’affido qualora avvenga prima dei tre anni.

Fonte: Regione Abruzzo


Leggi anche