AIGA “dice no allo sciacallaggio mediatico della promozione di azioni legali contro il personale sanitario impegnato a combattere l’emergenza covid-19”



Avezzano  – Ogni volta che una disgrazia colpisce il nostro Paese puntualmente inizia lo sciacallaggio mediatico di alcune società para legali che, in spregio delle regole di deontologia alle quali sono tenuti a conformarsi gli Avvocati ed alle regole ordinarie di buon senso, dignità e decoro, offrono servizi legali ai familiari delle vittime volti ad ottenere il risarcimento del danno.

Il Direttivo AIGA Avezzano invita calorosamente tutti i propri associati a non porre in essere queste operazioni di “sciacallaggio mediatico”, ricordando che tali attività sono contrarie alle norme dettate dalla Legge Professionale: artt. 35 e 37 del Codice Deontologico Forense.

“Tali pratiche ledono la dignità e l’integrità della professione di Avocato e ne macchiano la toga” afferma il Presidente Avv. Fernando Alfonsi.

L’AIGA si dissocia da queste operazioni di sciacallaggio mediatico soprattutto in un momento come questo in cui tutti gli esercenti la professione sanitaria costituiscono un esempio di coraggio, professionalità ed umanità nei confronti di tutti gli Italiani, operando in condizioni estreme, anche a rischio di essere contagiati o di contagiare i propri familiari.

AIGA pertanto invita i cittadini a non farsi attrarre da promesse di facili guadagni cavalcando disgrazie di questa portata, ed invita altresì i Colleghi che lavorano in convenzione con questa struttura a prendere le distanze da tali iniziative.

L’AIGA manifesta la propria sincera e commossa gratitudine nei confronti degli esercenti le Professioni Sanitarie, per tutto quanto stanno facendo, con sacrificio personale e straordinaria abnegazione professionale.