A settembre la Marsica sarà terra di magia e illusioni

“Se c’è qualcuno che non può vedere, se c’è qualcuno che non sa guardare, il mago gli fa scendere nel cuore parole che si possono toccare….”

E’ questo un passaggio emozionante della canzone “Il Mago e le stelle” del cantautore Edoardo De Angelis, che si è ispirato ad un episodio a cui egli ha personalmente assistito, quando l’illusionista Walter di Francesco indovinò la carta semplicemente pensata da un bambino “non vedente”, reso così protagonista al di la del suo limite, a dimostrazione che anche solo per pochi attimi ciò che è ritenuto impossibile può accadere nella vita di ognuno, anche solo grazie ad abilità e tecniche illusionistiche.

E con lo spirito di condivisione e arricchimento reciproco anche quest’anno, alla fine dell’estate, nel suggestivo borgo di Tagliacozzo,  comune arroccato alle pendici del monte Civita (L’Aquila), andrà in scena il Congresso Magico Centro Italia dal 12 al 14 settembre 2019, che sarà inaugurato dall’esecuzione live di Edorado De Angelis al teatro Talìa.

L’evento, alla sua seconda edizione, nasce da una felice intuizione di Gianluigi Sordellini, che dichiara: “Ho voluto portare l’Abruzzo al centro dell’arte magica, con il sostegno di artisti e talenti dell’illusionismo, alcuni mai venuti nel nostro Paese e provenienti principalmente da Italia, Spagna, Francia, Inghilterra, Olanda”. Sordellini è presidente dell’ Università Magica Internazionale “Damaso Fernandez” , un organismo di formazione e aggiornamento per novelli Harry Potter, che organizza corsi, seminari e viaggi studio in Italia e all’estero per con i più illustri e quotati professionisti della magia.

Ci sarà il direttore artistico Damaso Fernandez dalla Spagna, presidente internazionale U.M.I. e Michael Vincent dello storico Magic Circle di Londra, Peter Pellikaan con i suoi effetti tascabili ,Yago Illusionista simpatico manipolatore di palline di spugna, Raul Camaguey artista giramondo il cui palcoscenico natuarle è ogni angolo di strada , Gabriele Merli (specializzato in effetti magici pubblicitari, come ad esempio guidare l’auto bendato), Miguel Gomez (magia con le carte), Miguel Angel Gea (magia con le monete), Rico Weeland, Ivo Farinaccia (inventore e costruttore di effetti magici), Anthony Blake ( con i suoi esperimenti di lettura del pensiero e previsioni impossibili), Juan Villarejo e Giancarlo Scalia ( la magia ravvicinata con le carte) , Willow Domansky (creazione di effetti con le sculture di palloncini colorati), Stefano Paiusco (la magia bizzarra e neogotica ), Vittorio Marino con il suo esilarante personaggio teatrale di Victor, Alfredo Barrago, dalla Sardegna con un nutrito gruppo di appassionati allievi del Teatro Houdini. Nel corso della tre giorni si terranno conferenze e workshop per gli appassionati esperti o alle prime armi, che potranno arricchire le loro conoscenze ed il proprio repertorio artistico.

A settembre la Marsica sarà terra di magia e illusioni

All’apertura della manifestazione, il 12 settembre, alle ore 21, al teatro Talia andrà in scena la favola teatrale uscita dalla bacchetta magica di Vittorio Marino e arricchita dalle filastrocche di Massimiliano Maiucchi. Il protagonista della storia è uno spaesato personaggio di una favola che “ancora non c’era una volta”.

La sera del 13 settembre, sempre al Teatro Talia, sarà dedicata al “Trofeo Damaso” con i concorrenti di close up e micromagia ed al “Premio Vinicio Raimondi” dedicato ai numeri di magia da scena. Durante la serata è prevista anche la premiazione alla carriera di Ivo Farinaccia, Gabriele Merli, Alfredo Barrago ed del cantautore Edoardo De Angelis, autore della canzone “Il mago e le stelle” che sarà eseguita dal vivo all’apertura della serata.

Il culmine degli eventi ci sarà con il Gran Gala della Magia sabato 14 settembre che vedrà in scena Gabriel e la Magica Gilly, Willow Domanski, David Dee,Mago Cofano, Victor,Yuri Cirillo, Josè e Vanessa con ospiti d’onore Anthony Blake ed Alfredo Barrago. Durante la serata interverrà anche il mentalista Walter Di Francesco insignito del Premio di Artista dell’anno,uno speciale riconoscimento istituito dall’UMI ( Università magica Internazionale) e dedicato a quell’ artista che per le sue attività raggiunge livelli di notorietà e credibilità nell’ambito dei new social media.

Tutti gli spettacoli saranno aperti anche al pubblico così come l’accesso al Palazzo Ducale di Tagliacozzo che in questa occasione si trasformerà in un Castello Magico, nelle cui stanze ci saranno un itinerario guidato con mini show magici per le famiglie e per le scuole e una intera area adibita a “villaggio magico” con tanto di magic dealers provenienti da tutta Europa ed una scuola di Magia che nei tre giorni del Congresso cercherà di avvicinare il neofita al fascino intramontabile dell’Arte Magica. 

Una stanza sarà riservata anche a spettacoli di Bizzarre Magik, una evoluzione della magia i cui esperimenti portano lo spettatore ad assistere e vivere esperienze suggestive e misteriose, in cui si ricreano ambientazioni sceniche che lasciano immaginare gabinetti alchemici e laboratori di alta magia, al limite del soprannaturale e del fantasy. 

La formula “magic friendly” del Congresso magico di Tagliacozzo permette di vivere per un paio di giorni in contatto diretto con artisti che altrimenti sarebbe difficile incontrare e conoscere se non attraverso un canale social o un video tutorial. Anche l’accesso alla manifestazione è studiato per dare continuità all’esperienza magica: con l’iscrizione al Congresso ci si associa automaticamente all’Università magica internazionale e a tutte le attività didattiche e formative dei prossimi 12 mesi, oltre all’accesso riservato ai corsi on line disponibili sul sito web www.umimagicaluniversity.com 

Tutte le info sui canali social e su www.congressomagicocentroitalia.it

A settembre la Marsica sarà terra di magia e illusioni