A processo per violenza sessuale sulle figlie l’uomo che uccise moglie e figlia a Pescina

Pescina – Parte il processo per violenza sessuale a carico di Veli Selmanaj, ma l’uomo sta già scontando una condanna all’ergastolo per il duplice omicidio della figlia Senade e della moglie Fatima.

Era 16 ottobre del 2013 quando, fuori il supermercato Todis di Pescina, il kosovaro uccise le due donne a colpi di pistola.
Reo confesso fu condannato all’ergastolo per duplice omicidio con le aggravanti della premeditazione, del vincolo discendente con la figlia, oltre al porto e alla detenzione abusiva di arma da fuoco.
Le figlie e sorelle delle due vittime avevano però riferito anche di violenze, molestie ed abusi di cui il padre si sarebbe macchiato dentro le mura domestiche.

L’uomo è difeso dagli avvocati Antonio Milo e Davide Baldassarre mentre le due figlie dai legali Leonardo Casciere e Emiliana Longo.

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0.00