A 40 anni, ucciso dalla sciarpa rimasta impigliata al motore



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Borgorose – Tragedia a Corvaro la frazione di Borgorose, a confine tra Abruzzo e Lazio.
Un uomo di 40 anni, Mario Desideri, è rimasto ucciso dalla sciarpa che aveva addosso mentre stava guardando il motore della sua auto per capire se avesse qualche problema.

Pare che la sciarpa sia stata risucchiata dalla ventola in azione.

Il fatto è accaduto oggi intorno alle 17.30. Desideri lascia la moglie Cecilia Rosati e due figli.

A trovarlo pare sia stata la moglie che ha poi allertato il 118.

Era un uomo molto apprezzato perché si dava da fare con lavori saltuari che lo tenevano impegnato dalla mattina alla sera. Era conosciuto anche nella Marsica dove aveva amici stretti. Le sue origini erano celanesi e spesso frequentava la passeggiata di ‘Dietro Castello’, dove gli amici celanesi lo accoglievano sempre a braccia aperte.
Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri della compagnia di Cittaducale.
La notizia non appena si è diffusa in paese ha gettato nello sgomento chiunque lo conoscesse.

“Siamo senza parole”, dice un’amica, “siamo sconvolti. Che Dio dia la forza alla moglie e ai figli”.

“Un Uomo D’Onore,Un Marito d’Oro,ma soprattutto un padre come pochi, che nonostante le difficoltà riusciva sempre a far sorridere i suoi bambini e la sua famiglia”, il ricordo di Anna Ranalletta, amica celanese della famiglia, “ora quel sorriso donalo ai tuoi cari rimasti qua giù, alla tua famiglia e ai tuoi splendidi bambini. Grazie dei momenti passati insieme.Ci mancherai moltissimo Mario”, conclude non riuscendo a trattenere le lacrime, “non riesco più a trovare parole, gli direi mille cose… Era sempre cosi gentile e caro. Dovevamo vederci tutti insieme dopo le feste… Ed ora è troppo tardi…”

Alla famiglia Desideri le condoglianze della Redazione di Terremarsicane.




Lascia un commento