“Zozzoni” in azione lungo i canali del Fucino



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Fucino – Un divano, una rete del letto, un box per bambini e perfino un frigorifero sono stati gettati in uno dei tanti canali della Piana del Fucino sempre più spesso scambiati per discariche a cielo aperto.

I rifiuti ingombranti e, talvolta speciali, giacciono nei canali a contatto con l’acqua utilizzata per irrigare i campi. Situazioni che per lo più sorprendono considerando che i rifiuti ingombranti o speciali possono essere stoccati in luoghi di raccolta autorizzati o ritirati dagli operatori ecologici attraverso il servizio di raccolta porta a porta oramai presente in tutti i comuni della Marsica.

Comportamenti irrispettosi ed incivili, frutto di ignoranza e disinformazione, continuano nei confronti di questo territorio incuranti delle pericolose ricadute sull’ambiente e sulle colture. Per contrastare il dilagante fenomeno dell’abbandono selvaggio dei rifiuti è bene che chi ha l’onere di vigilare adotti le dovute contromisure e punisca in maniera esemplare i trasgressori.