Video di Sgarbi e Costantini. L’ira della Pezzopane: “basta offendere la dignità delle donne abruzzesi”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Abruzzo – Ha suscitato un vespaio di polemiche il video social nel quale Vittorio Sgarbi, affiancato dal Sindaco di Giulianova, il neo leghista Jwan Costantini, si lasciano andare ad apprezzamenti poco eleganti e poco edificanti in relazione alle donne di Teramo e non solo. I due, con aria divertita e sghignazzante, fanno riferimento a un fantomatico “pronto soccorso erotico“.

Le reazioni da parte di molte rappresentanti del mondo politico non sono mancate. Tra di esse, l’onorevole Stefania Pezzopane profondamente colpita dai toni, dai contenuti e dagli atteggiamenti di Sgarbi e Costantini. Scrive la deputata sul proprio profilo FB: “È vergognoso il video in cui Vittorio Sgarbi e il sindaco di Giulianova Costantini fanno volgari e offensive esternazioni sulle donne d’Abruzzo. Sono rappresentanti di Parlamento e Comune, dovrebbero rappresentare anche le donne e tutelarne la dignità“.

E continua: “Sono scorribande inaccettabili, improprie per degli adolescenti, figuriamoci per chi dovrebbe rappresentare i cittadini e più in generale il Paese. Come donna e democratica sono sdegnata. Come minimo Sgarbi e Costantini dovrebbero scusarsi. Ma vorrei che anche le nostre colleghe di destra, colleghe di Sgarbi e Costantini, intervenissero in dissenso e a tutela dei nostri diritti e della nostra dignità“.

Dove sono le voci femminili di destra? Ritengono anche loro, come Sgarbi e Costantini, che le donne abruzzesi e teramane siano apprezzabili per quello che le virtù esaltate dai due? Le parole sono pietre e diventano l’anticamera della violenza se vanno a spegnere la forza, la fatica, la tenacia delle nostre battaglie e delle nostre conquiste. Non c’è nulla da ridere quando esponenti di istituzioni si esprimono così, c’è solo da respingere questa arretratezza e patologica discriminazione sessuale”.

Il Sindaco di Giulianova ha rimosso il video sessista anche se il “danno” era ormai stato fatto. Costantini ha poi scritto: “Se qualcuno si è sentito offeso sono certo che il Prof. Sgarbi Sarà pronto a chiedere scusa, io dal mio canto ho già rimosso il video visto che qualcuno si è sentito offeso. Consigliamo al centro sinistra di concentrarsi su problemi più seri e e di uscire dalla solita triste retorica“.