Video della bravata dei giovani di Celano. Sindaco Santilli: “fatti relativi allo scorso anno, i ragazzi hanno chiesto scusa”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Celano – Dopo i recenti festeggiamenti dei Santi Martiri, a Celano, è stato diffuso, via social, un video che mostra una “bravata” di cui si sono resti protagonisti dei giovani di Celano. Il Sindaco di Celano, Settimio Santilli, ha deciso di intervenire e fare finalmente chiarezza a proposito di questo episodio. In merito alla diffusione del video, Santilli afferma: “sono anzitutto a precisare che i fatti non sono relativi ai festeggiamenti dei Santi Martiri di quest’anno, bensì dello scorso anno. Gli stessi ragazzi hanno diffuso spontaneamente un ulteriore video di scuse per l’accaduto che personalmente ho apprezzato molto per il riconoscimento dell’errore commesso e la consapevolezza di aver compiuto una azione deplorevole. È un gesto di maturità e responsabilità non banale per l’età che hanno“. Successivamente gli stessi giovani di Celano, invitati in Comune, “hanno ribadito il grande rammarico e le più sentite scuse a Celano per i fatti di cui si sono resi protagonisti“. Il primo cittadino di Celano, inoltre, fa rilevare che i ragazzi saranno presenti, giovedì 9 settembre, all’apertura del Centro per l’autismo in via Stazione e successivamente andranno a far visita ai ragazzi del Centro Peter Pan-ANFFAS. “Non serve nessuna denuncia, hanno capito da soli” chiarisce Santilli “La denuncia rimane sempre l’extrema ratio… Denunce e condanne non li aiutano di certo, non è quella la strada e noi non la percorreremo mai“. E con la parola del Sindaco e le promesse dei ragazzi si chiude la vicenda.