Vertenza lavoro LFoundry “come” ILVA di Taranto, sindacati ed RSU chiedono incontro urgente al commissario Passerotti



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Lettera aperta indirizzata al commissario Passerotti, a firma di Antonello Tangredi quale rappresentante delle sigle sindacali FIM-FIOM-UILM. Il sindacato non trovando risposte concrete sulle preoccupazioni espresse sulle sorti dell’azienda che per importanza socio economica è la più grande della provincia, chiede a Passerotti per il suo peso istituzionale di mettere ordine alla vertenza in corso.

Così nella lettera:

le scriventi OO. SS., titolari, unitamente alla R.S.U. di stabilimento, delle relazioni sindacali e industriali con la LFoundry s.r.l. di Avezzano, Le chiedono un incontro urgente, alfine di poterLe esternare pensiero e preoccupazioni, rispetto allo stato attuale della situazione “industriale – finanziaria – occupazionale – della più grande fabbrica della Provincia e, magari, provare a percorrere un percorso univoco che porti ad un incontro con la Società stessa, tenuto debito conto che, in pochi mesi ci sono stati ulteriori 2 passaggi Societari e, tanto le OO. SS., tanto i dipendenti, hanno infinitesimali informazioni, circa i medesimi passaggi, tanto i loro effetti.

Il Sindacato tutto sta cercando di monitorare la situazione ma, quando non trova risposte dalla controparte (richiesta d’incontro alla LFoundry di oltre 3 settimane fa rimasta inevasa + tavolo Ministeriale aperto a novembre 2018 – morto li !! -) non gli rimane altro che, rivolgersi a chi, come in questo caso Lei, può provare a mettere ordine alla vertenza.

Nel chiederLe, pertanto, di poter ricevere a stretto giro di posta le scriventi e la R.S.U. di stabilimento, si rimarca il fatto che, quest’azienda, in termini d’importanza socio – economico – occupazionale, con le debite proporzioni geografiche e di popolazione, può essere paragonata alla vertenza ex ILVA di Taranto.

In attesa di Suo certo riscontro, s’inviano i migliori riguardi.