Verdecchia e Di Berardino: “Attacco pretestuoso ad Avezzano e alla Marsica, il Sindaco si dissoci”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – “Ci appaiono oltremodo farneticanti le dichiarazioni rilasciate ieri dai rappresentanti di Forza Italia della Città dell’Aquila in relazione alla possibilità dell’insediamento di una base logistica  della Protezione Civile Nazionale nel Centro regionale  dell’intermodalità di Avezzano”. L’affondo di Roberto Verdecchia e Domenico Di Berardino è netto: nel mirino dei due consiglieri della coalizione Di Pangrazio, le posizioni espresse dagli esponenti di Forza Italia aquilani, leggasi carro trainante della carovana Quagiariello-Martino-Pagano e associati, e il silenzio, al riguardo, del sindaco De Angelis, “fresco di nozze” – almeno ufficialmente – con il partito berlusconiano. Il riferimento in particolare è alle dichiarazioni del vice sindaco dell’Aquila con delega alle Opere pubbliche Guido Quintino Liris e del capogruppo di Forza Italia, Roberto Junior Silveri, che avevano definito “ennesimo atto scellerato marchiato Pd, da parte del presidente – senatore D’Alfonso” la scelta di Luciano D’Alfonso di insediare il Polo logistico della Protezione civile all’interporto di Avezzano, al posto dell’Aeroporto dei Parchi dell’Aquila. e l’avevano bollata come “scelta improvvida”, invocando la “liberazione’ della Regione Abruzzo” (dal Pd, ndr).

“Il tono di pregiudiziale ostilità campanilistica contro Avezzano e la Marsica parte dalla falsificazione dei contenuti reali che il Presidente della Regione Abruzzo Luciano  D’Alfonso e il Presidente del Consiglio Regionale Giuseppe Di Pangrazio hanno sottoposto al confronto con il Direttore Nazionale della Protezione Civile Angelo Borrelli”, continuano i Consiglieri, “Nell’incontro infatti si è discussa la concreta possibilità che la Protezione Civile Nazionale possa assumere gli Interporti di Avezzano e Manoppello quale base strutturale e strategica per la propria organizzazione logistica. Il Presidente D’Alfonso e il Presidente Di Pangrazio hanno anche proposto al confronto ed  alla valutazione del Direttore della Protezione Civile Angelo Borrelli la possibile utilizzazione dell’aeroporto di Preturo quale base di supporto integrato per il trasporto aereo della protezione Civile, in coordinamento con le funzioni logistiche insediate negli interporti regionali ed in particolare in quello di Avezzano, in considerazione delle caratteristiche fondamentali che insieme all’aeroporto di Preturo possono svolgere nelle operazioni di protezione civile per l’intero Appennino italiano. Nella nostra funzione istituzionale di Consiglieri Comunali di Avezzano ci chiediamo se gli strali localistici  e soprattutto ostili al nostro  territorio  siano condivisi dai rappresentanti di Forza Italia di Avezzano e della Marsica, dai neoeletti Sen. Quagliariello e Onorevole Martino, ovvero se intendano pubblicamente dissociarsi con adeguata motivazione”.

“Ci stupisce inoltre l’assoluto silenzio in merito del Sindaco e dell’Amministrazione Comunale di Avezzano, che hanno appena aderito con convinzione politica al centro destra: a nostro avviso hanno il dovere di dissociarsi pubblicamente dalle posizioni espresse dai rappresentanti aquilani di Forza Italia,  palesemente ostili alla crescita di Avezzano, che noi riteniamo debba attuarsi in sintonia ed amicizia con tutti gli altri territori dell’Abruzzo. Attendiamo dunque fiduciosi una pubblica e coerente presa di posizione da parte dei rappresentanti territoriali, ma soprattutto da parte dell’Amministrazione pubblica della nostra Città”. Una presa di posizione attesa certamente anche dai cittadini avezzanesi e marsicani.




Lascia un commento