Urban Sketchers e il nuovo laboratorio per l’Ambiente nella Riserva del Salviano



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Tratteggiare la bellezza e tutto quanto si apre allo sguardo qui e adesso, ‘fotografando’ con matite e pennarelli ciò che si coglie con l’osservazione diretta, disegnando sul posto, con il proprio stile individuale, e condividendo in rete i disegni, che diventano così istantanee del mondo.

È l’attività degli Urban Sketchers, un movimento cresciuto esponenzialmente negli ultimi anni e diventato una vasta community di appassionati, anche impegnati nel diffondere “il valore artistico,narrativo ed educativo del disegno sul posto, promuovendone la pratica e collegando le persone in tutto il mondo che disegnano i luoghi in cui vivono e in cui viaggiano”.

È a questa affascinante realtà che invita ad accostarsi Ambiente e/è Vita Abruzzo Onlus – associazione di protezione ambientale riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente ed ente gestore della Riserva regionale del Monte Salviano per il Comune di Avezzano – che, nell’ambito di “E…state nella Riserva- 2016”, organizza l’incontro con il prof. Enrico Maddalena, fondatore del primo movimento marsicano degli urban sketchers. L’appuntamento è per mercoledì 20 luglio, alle ore 18:00, presso la Casa del Pellegrino, nell’oasi naturale del Salviano.

L’ “E…state nella Riserva” si conferma ‘green’ a tutto tondo: prenderà il via giovedì, 21 luglio, dalle ore 9 alle 12, il secondo dei laboratorio dedicati alle tecniche di riciclo e riuso dei materiali, proposti e curati da Ambiente e/è Vita Abruzzo Onlus; tema di questo nuovo laboratorio, dedicato a bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni, è la plastica, materiale ad alto potenziale inquinante.

Sotto la guida esperta delle operatrici del CEA “Il Salviano e/è Vita”, coordinate dalla dott.ssa Brunella D’Alessandro, direttrice della Riserva regionale del Monte Salviano, gioco, didattica e creatività andranno a braccetto, per fare sì che i giovanissimi partecipanti possano conoscere, con le tecniche di riciclo, anche il valore del consumo consapevole. Le iniziative sono gratuite.




Lascia un commento