Uncem al fianco dei sindaci di Abruzzo e Lazio per dire no all’aumento dei pedaggi autostradali



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

AbruzzoL’Uncem al fianco dei sindaci di Abruzzo e Lazio per dire no all’aumento dei pedaggi autostradali. Il presidente regionale dell’Unione nazionale comuni ed enti montani, Lorenzo Berardinetti, ha ribadito la vicinanza e il sostegno al comitato dei sindaci che sta combattendo per impedire l’ennesimo aumento dei pedaggi autostradali a partire da gennaio 2022.

Lottiamo ogni giorno per impedire che le nostre comunità si svuotino“, ha ribadito il presidente Berardinetti, “un aumento del 34,5% dei pedaggi autostradali è una minaccia al lavoro quotidiano di centinaia di amministratori impegnati per lo sviluppo dei loro Comuni. Proprio per questo non possiamo accettarla perché rischierebbe di compromettere sia il futuro di chi risiede in Abruzzo e nelle terre di confine, sia di tante attività turistiche e ricettive“.

Berardinetti in vista dell’incontro con il ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili Giovannini ha voluto confermare il sostegno dell’Uncem Abruzzo all’azione di lotta promossa dal sindaco di Carsoli Velia Nazzarro e portata avanti dai colleghi sindaci di Abruzzo e Lazio. “Come Uncem Abruzzo“, ha concluso Berardinetti, “siamo pronti a sostenere qualsiasi attività che il movimento proporrà per tutelare i nostri territori e i nostri cittadini“. 

Comunicato stampa Uncem