martedì, 13 , Aprile
spot_img

Prima pagina

Una luce alla finestra o sul balcone per ricordare le vittime del terremoto dell’Aquila del 2009

L’Aquila – Erano le ore 3:32 del 6 aprile 2009 quando una terribile scossa di terremoto ha devastato la città dell’Aquila. Quest’anno il capoluogo d’Abruzzo si prepara a celebrare il dodicesimo anniversario di quel sisma che causò la morte di 309 persone.

Per commemorare le tante vittime e non dimenticare mai la loro esistenza, il Sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, insieme ai comitati dei familiari delle vittime, lancia un’iniziativa alla quale possono liberamente partecipare tutti i Comuni e tutti i cittadini italiani.

L’idea, tutto sommato, è semplice: “Il ricordo della tragedia abruzzese vuole abbracciare l’intera Italia. Ciascuno illumini le proprie finestre e i propri balconi con la luce del cellulare o una candela nella notte tra il 5 e il 6 aprile“.

I Sindaci che vorranno farlo, inoltre, potranno aderire indossando, nella giornata di lunedì 5 aprile, la fascia tricolore e inviare alla mail sindaco@comune.laquila.it o via whatsapp al numero 331.6996358, una foto o un video con la luce del cellulare o con una candela accesa come segno di vicinanza.

- Advertisement -

Promo Box



segnalate

TERRE MARSICANE VIDEO