Una domenica estiva a Luco dei Marsi ricca di eventi



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Luco dei Marsi – L’estate di Luco dei Marsi si tinge di rosa con l’evento “Le età della Donna, l’affascinante cammino della donna e del suo corpo dai primi vagiti all’anzianità”.

Un convegno, organizzato dall’Avis, che il Sindaco del paese Marivera De Rosa ha voluto sottolineare ed elogiare nel suo personale profilo social: “La giornata di ieri si è aperta nella cornice del convento dei cappuccini con un evento magnifico, il convegno organizzato dall’Avis a tema “Le età della Donna, l’affascinante cammino della donna e del suo corpo dai primi vagiti all’anzianità”, grazie al quale abbiamo potuto partecipare a un focus estremamente attuale e che ha riservato più di uno spunto di riflessione, grazie agli eccellenti relatori, il Prof. Giuseppe Ruggeri, stimatissimo primario del reparto di ginecologia e ostetricia dell’ospedale di Avezzano, la Prof.ssa Maddalena Angelucci, instancabile propulsore di fermenti culturali, che abbiamo la fortuna di avere quale insegnante e guida dei ragazzi nel nostro Istituto Comprensivo, e la Dott.ssa Mariantonietta De Agostinis, che ho avuto modo di conoscere e apprezzare attraverso un’esposizione di grande interesse e confacente alla perfezione alla delicatezza degli argomenti trattati. Ringrazio il presidente dell’Avis, Fabrizio Salvati, il consigliere provinciale Avis, Roberto Cambise, per l’eccellente organizzazione con cui hanno dato vita a un evento di grande spessore, fortemente partecipato”.

La domenica estiva luchese si è poi conclusa in piazza Umberto I con la rappresentazione dell’opera del Teatro Dialettale Pro Missioni: “Un nuovo straordinario appuntamento che ha in sé tutti gli ingredienti per chiudere questa bellissima giornata estiva tra “virtuali” fuochi d’artificio: la travolgente simpatia, la bravura degli attori e i divertenti intrecci nell’opera del Teatro Dialettale Pro Missioni, con la direzione magistrale del grande Pierino Zì Frate. Sullo schermo allestito in piazza, Nargìa e le Commari, una proiezione imperdibile!” scrive ancora il Sindaco.