Tutto lo “stato maggiore” del PD di Avezzano per organizzare liste e programma per il candidato sindaco Roberto Verdecchia



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Il gruppo PD di Avezzano si è riunito il 29 giugno presso la propria sede di via XX settembre con all’ordine del giorno la chiusura della lista con nuovi innesti di forte rilievo in città.

Presente tutto lo stato maggiore, il Segretario regionale Michele Fina, il Sen. Luciano D’Alfonso, l’On. Stefania Pezzopane, il Capogruppo in regione Silvio Paolucci, il Consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci, l’ex Presidente della Regione On. Giovanni Lolli, convocati dal Segretario provinciale Francesco Piacente.

“Il lavoro di composizione della lista procede a ritmo serrato. Tanti gli esponenti dei vari mondi cittadini che ci hanno confermato la loro disponibilità, molti altri in attesa di farlo. La presenza di parlamentari e consiglieri regionali in città è il segno della massima attenzione per il lavoro che stiamo facendo dopo l’assemblea del 13 giugno in cui abbiamo designato Roberto Verdecchia come nostro candidato sindaco.”

“Nei prossimi giorni, con tempi rapidi e idee chiare, andrà individuato il percorso di una coalizione possibile, alternativa ad una destra profondamente divisa, non in grado di dare un governo alla città”.

Tra i punti trattati nella riunione la individuazione delle priorità programmatiche e un calendario di iniziative politiche su cui impegnare il governo nazionale in risposta ai bisogni del territorio.

Molto presto un’iniziativa su temi della sicurezza e dello sviluppo economico legato alla zona economica speciale e alla trasversalità ferroviaria Roma- Pescara. Inoltre, subito, una campagna comunicativa sul tema del lavoro con l’entrata in vigore dal 1 luglio degli aumenti stipendiali per i lavoratori dipendenti: saranno circa 10.000 i lavoratori avezzanesi ad usufruire di un aumento di stipendio fino a 100 euro al mese con il taglio del cuneo fiscale disposto dal Governo.

Diversi inoltre i nomi dei candidati messi sul tavolo nel corso della riunione, alcuni dei quali provenienti dal mondo della sanità: nelle prossime ore potrebbero essere pubblicate le prime indiscrezioni e i primi nomi.