Turismo Natura, Parco D’Abruzzo nella “top ten” degli italiani



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Pescasseroli – Nella “top ten” dei Parchi preferiti dagli italiani, al primo posto c’è il Parco Nazionale D’Abruzzo, Lazio e Molise, seguito dal Parco del Gran Paradiso.

E’ quanto emerso alla presentazione del XIII Rapporto Natura sul Turismo che si è tenuta venerdì 01 aprile, presso il Villaggio del Salinello (TE) dove si è svolta la 26° edizione di Ecotur, la Borsa Internazionale del Turismo Natura.

PNAbruzzo2Il Rapporto è stato presentato dal prof. T. Paolini dell’Università dell’Aquila, coordinatore scientifico del progetto e dalla Dott.ssa L. Leoni dell’Istat, ospiti l’Ass. Donato Di Matteo e il Presidente del Parco Antonio Carrara.

I dati esposti confermano che nel 2015 si è verificata una crescita del turismo natura, nonostante la congiuntura economica difficile.

I turisti cercano la natura per godere delle attività all’aria aperta, per il relax e per l’enogastronomia

Le attività maggiormente ricercate nei Parchi sono, al primo posto, il biking, seguito dal trekking/escursionismo, l’equitazione e dall’avvistamento degli animali selvatici. Dai dati è emerso anche che nel corso del 2015 è aumentato l’indice di internazionalizzazione, ciò sta a significare che sempre più turisti stranieri apprezzano il patrimonio naturalistico italiano.
Hanno partecipato alla borsa internazionale del turismo natura 50 Tour operator provenienti da 12 Paesi europei, oltre a operatori di diverse Regioni italiane.

parconazionalediabruzzoE’ importante sottolineare che il turismo natura, continua a produrre numeri positivi, basti pensare che nel 2014 (anno in cui le presenze sono state minori del 2015) si è superata la quota del 102 milioni di presenze in Italia e 11,8 miliardi di euro di fatturato.

Come tutti gli anni Ecotur ha ospitato anche quest’anno un piccolo polo espositivo con degli open space dedicati ai Parchi, ai Comuni, alle Riserve, ecc., ecc., e com’è ormai prassi i 4 Parchi Abruzzesi hanno partecipato in maniera congiunta all’evento. Inoltre nella giornata di sabato (02.04.16) i Tour operator stranieri hanno visitato il Parco D’Abruzzo, Lazio e Molise accompagnati da un Guardiaparco alla scoperta della natura e dei borghi.

Il Presidente del Parco Antonio Carrara ha affermato: “Il rapporto dimostra ancora una volta che i Parchi all’interno del turismo natura costituiscono la meta preferenziale dei turisti e sono il luogo dove vivere un turismo sostenibile che, oltre a fare economia, può e deve veicolare valori importanti come il rispetto e la valorizzazione del prestigioso patrimonio ambientale del nostro Paese, troppo spesso dimenticato”.




Lascia un commento