Tre parrucchieri avezzanesi arrivano al centro di accoglienza di Aielli e offrono tagli per i profughi ucraini



Aielli – Tre parrucchieri avezzanesi sono arrivati al centro di accoglienza di Aielli ed hanno messo la loro professionalità a disposizione dei cittadini ucraini in fuga dalla guerra. A darne notizia è il sindaco, Enzo Di Natale.

“Mentre dall’Ucraina martoriata arrivano notizie e immagini orrende, qui si moltiplicano i gesti di solidarietà. Direttamente da Avezzano, i parrucchieri Sergio Yakushev, Massimiliano e Cristian Marchionni, hanno trasferito le loro attrezzature e i loro sorrisi nel nostro centro di accoglienza.

Oggi due bambini inizieranno il loro percorso nella scuola primaria di Cerchio. Le nostre due comunità stanno facendo molto per alleviare le sofferenze di decine di minori e di tante madri a cui la guerra ha stravolto la vita. Un ringraziamento a tutti coloro che si stanno impegnando in questa grande dimostrazione di affetto e solidarietà”.

Nel centro di accoglienza di Aielli sono arrivati, circa due settimane fa, 36 profughi: 12 mamme e 24 minori. “Al momento – ha affermato il sindaco Di Natale – tutto lo sforzo è sulle spalle della comunità aielesse in attesa che si riesca a definire un rapporto stabile con la Prefettura e con il Ministero per stabilizzare il centro ed andare a regime con gli aiuti statali”.




Leggi anche