La piazza e i giardini visti dal Castello Orsini di Avezzano prima del terremoto 1915
La piazza e i giardini visti dal Castello Orsini di Avezzano prima del terremoto 1915
Avezzano – In passato, dalle nostre pagine, abbiamo mostrato, attraverso un’affascinante e interessante cartolina d’epoca, l’aspetto che aveva piazza Castello, ad Avezzano, prima...
Trascurata dal punto di vista archeologico l'area del Parco nazionale d'Abruzzo
"Trascurata dal punto di vista archeologico l'area del Parco nazionale d'Abruzzo"
Opi – Che l’Abruzzo sia una regione abitata fin dalla Preistoria lo dimostrano i ritrovamenti di selci paleolitici oltre agli avanzi neolitici, che sono vari e copiosi, e le tracce umane che lasciano...
La stazione ferroviaria di Pescina e il progetto mai attuato di trasporto su rotaia dei prodotti del Fucino
La stazione ferroviaria di Pescina e il progetto mai attuato di trasporto su rotaia dei prodotti del Fucino
Pescina – In un’estate degli anni ’80 fece sosta presso la stazione F.S. di Pescina il famoso “Treno Verde” con una mostra itinerante organizzata dal Ministero dei Trasporti,...
13 Gennaio 1920: il deputato Erminio Sipari celebra la Marsica a 5 anni dal terribile terremoto del 1915
13 Gennaio 1920: il deputato Erminio Sipari celebra la Marsica a 5 anni dal terribile terremoto del 1915
Marsica – Erminio Sipari (Alvito 1869 – Roma 1968) è spesso ricordato per essere stato il fautore e primo presidente del Parco nazionale d’Abruzzo, uno dei pionieri della conservazione...
Castello baronale dei Colonna (Avezzano)
L’arrivo dei  Colonna nella Marsica: amministratori del feudo in fermento nel 1653
Dopo la morte di Marcantonio (24 gennaio 1659), gli successe nei possedimenti marsicani Lorenzo Onofrio Colonna che, alla metà degli anni ottanta del XVII secolo, incappò nella celebre guerra di successione...
Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum: dove si trovavano le località citate da Tito Livio?
Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum: dove si trovavano le località citate da Tito Livio?
È vero: Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum non sono località dell’Abruzzo. Però va anche detto che fino al 1963 l’Abruzzo e il Molise erano una sola Regione, ed ecco spiegato il mio...
pieralice
Giacinto De Vecchi Pieralice, un erudito tra il carseolano e Roma
Giacinto De Vecchi Pieralice (1842-1906) fu un intellettuale con vasti interessi culturali nel campo umanistico e storico. Nacque a Castel Madama (RM) il 16 dicembre 1842 da Michele Pieralice ed Eufrasia...
Due donne di Civita d'Antino ritratte nei pressi di Palazzo Ferrante dal famoso artista danese Kristian Zahrtmann nel 1904
Due donne di Civita d'Antino ritratte nei pressi di Palazzo Ferrante dal famoso artista danese Kristian Zahrtmann nel 1904
Civita d’Antino – Il titolo originale dell’opera di Kristian Zahrtmann di cui parliamo è “Udenfor Seminariemuren i Civita d’Antino” che, tradotto in italiano, diventa...
Cerca
Close this search box.
Home » Attualità » Tre Conche di Avezzano. Cosa sono e a cosa servivano?

Tre Conche di Avezzano. Cosa sono e a cosa servivano?

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Anna Berardi
Anna Berardi
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Barbara Carolli
Barbara Carolli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Gabriella Pietropaoli
Maria Gabriella Pietropaoli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Guida Maria Bonanni
Guida Maria Bonanni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Sireus
Maria Sireus
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dino Zaghini
Dino Zaghini
Vedi necrologio

Chiunque si trovi a passare nei pressi della Pineta di Avezzano, nella zona nord della città, tra Via San Josemaria Escrivà e Via Maestri del Lavoro, non può non notare la presenza delle Tre Conche, imponenti strutture circolari oggi rivestite da moderni mattoncini rossi. Possiamo considerare le Tre Conche uno dei pochi monumenti del primo ‘900 ancora esistenti ad Avezzano, costruzioni che, con la loro presenza, testimoniano tuttora un momento storico molto particolare per il capoluogo marsicano.

Le Tre Conche sono delle grandi cisterne, ognuna delle quali può contenere fino a mille metri cubi d’acqua, costruite per rifornire il Campo di Concentramento di Avezzano. Attraverso una condotta idrica appositamente allestita, l’acqua veniva raccolta nelle “Conche” e portata fino al Campo. Stiamo parlando del periodo immediatamente successivo al 1915, anno in cui Avezzano venne rasa al suolo dal potente terremoto che devastò anche molti altri comuni marsicani.

Le Tre Conche nella Pineta di Avezzano

Nei mesi successivi al grande sisma, quindi durante la Prima Guerra Mondiale, Avezzano viveva una situazione emergenziale molto seria. Tra le persone morte sotto le macerie e quelle richiamate alle armi, in città non erano molti gli uomini da destinare alla ricostruzione. Per questa ragione, nell’estate del 1916, venne istituito un Campo di Concentramento per prigionieri di guerra dell’esercito autro-ungarico. Si trattava, in gran parte, di prigionieri di nazionalità rumena.

Il campo occupava una superficie di circa 33 ettari, era suddiviso in quattro settori e fu in grado di ospitare 15.000 prigionieri e circa 1.000 soldati del Regio Esercito. I prigionieri e i soldati alloggiavano all’interno di 192 padiglioni, realizzati prima in legno e successivamente in muratura, di cui oggi non rimane quasi alcuna traccia. Quello di Avezzano non fu l’unico Campo di Concentramento realizzato in Abruzzo: negli stessi anni ne venne costruito uno anche a Sulmona, in località Fonte d’Amore.

Campo di Concentramento di Avezzano

I prigionieri del Campo vennero utilizzati per ricostruire Avezzano, per il rimboschimento del Monte Salviano, per lavori agricoli nel Fucino, ma anche per la realizzazione della stessa Pineta. Alla fine della Grande Guerra, attorno al 1920, il Campo di Concentramento venne smantellato e le aree in cui erano state edificate le baracche furono restituite ai proprietari. Durante gli anni della Seconda Guerra mondiale una porzione del Campo venne aperta nuovamente per ospitare prigionieri inglesi, indiani e neozelandesi.

Le Tre Conche, dunque, sono tra le pochissime strutture sopravvissute agli eventi che hanno caratterizzato la storia locale dell’ultimo secolo. Testimoni fondamentali e silenziose di una memoria che non smetteremo mai di celebrare e tornare a far vivere.

PROMO BOX

Screenshot_2024-05-24-21-47-01-360_com.facebook
Messa in sicurezza sismica: sono 20 i luoghi di culto in Abruzzo che riceveranno fondi PNRR
Foto Silvia Salvatore (3)
lista Noi per Capistrello
Cinque gattini abbandonati davanti all'abitazione di una volontaria: "Cercano una famiglia"
alba dei marsi
Sospetta presenza di bocconi avvelenati in località Camposecco - Campo Catino a Pereto
Ripulita l'antica Fonte di Follonica a Massa d'Albe, lungo il Cammino dei Briganti
Dottorandi e ricercatori del Summer College, provenienti da 13 Paesi del mondo, ospiti a Lecce nei Marsi
Cerchio porge oggi l'ultimo saluto a Fabio Angeloni, scomparso a soli 56 anni
Chiusura al traffico SP 23 "Alto Liri" a Capitrello, variazioni per i bus TUA della linea Tagliacozzo - Capistrello - Tagliacozzo
A Paterno, la Nuova Grande Panchina sul Monte Cervaro
Giornata Mondiale dei Bambini terremarsicane
MEMORIAL GIAN MAURO FRABOTTA KART
WhatsApp Image 2024-05-23 at 19.20
Quattro suggestivi scatti di Arturo Di Felice che immortalano la bellezza dei fenomeni celesti
Rimossa da Salviamo l'Orso una grande quantità di filo spinato
Interruzione del flusso idrico nel Comune di Aielli per la mattinata di oggi
In memoria di Giuseppina Cerroni: i colleghi e la direzione della Nova Salus effettuano una donazione a favore di Trasacco Emergency
mercato-avezzano-centro
|
Il Vicesindaco Luigi Soricone
FB_IMG_1716533884760
444747465_10233593313837640_6163009785225932614_n

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Anna Berardi
Anna Berardi
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Barbara Carolli
Barbara Carolli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Gabriella Pietropaoli
Maria Gabriella Pietropaoli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Guida Maria Bonanni
Guida Maria Bonanni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Sireus
Maria Sireus
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dino Zaghini
Dino Zaghini
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina