Trasacco, un terreno comunale per sconfiggere il randagismo. Continua l’impegno delle volontarie di “Adotta Anime Randagie” a favore dei piccoli animali a quattro zampe



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Trasacco “Una casa per tutti”, questo è l’obiettivo delle volontarie del gruppo, tutto femminile, “Adotta Anime Randagie” di Trasacco, che da anni si impegnano nel soccorrere, curare e dare in adozione gli animali randagi che frequentano il territorio comunale.

Nei giorni scorsi le volontarie hanno trovato l’intesa con l’amministrazione per realizzare un’area dove poter accogliere e curare gli animali randagi in attesa dell’adozione. La collaborazione tra il gruppo di volontarie e l’amministrazione garantirà agli animali la possibilità di aspettare di essere adottati senza la minaccia pendente del canile o di uno sfratto privato, oltre alla possibilità per le volontarie di poter praticare una attività faticosa su un terreno attrezzato e più sicuro.“Siamo fiere ed orgogliose” spiegano le volontarie “di aver portato alla luce un problema ormai troppo grande, e siamo felicissime di aver trovato in questa amministrazione un grande alleato”.
Infatti, fondamentale è stato l’impegno dell’amministrazione comunale, in particolare nelle figure del sindaco Cesidio Lobene e dal vicesindaco Oreste Fosca, oltre all’importante ruolo svolto dal Comandante dei Vigili Urbani Titti Colangelo e della ASL.

L’attività non solo rappresenta un passo importante per combattere ed eliminare il randagismo nel comune di Trasacco, ma sta diventando un riferimento per altri comuni. Infatti, tanti i messaggi di apprezzamento da cittadini marsicani, che si auspicano che attività simili possano nascere anche nei loro comuni, così da tutelare gli animali e sconfiggere il randagismo.