Trasacco, ennesimo furto ai pozzi, seriamente a rischio l’avvio della stagione irrigua



Trasacco – Ennesimo furto di rame ai danni del Consorzio di Bonifica Ovest avvenuto a Campo Pozzi, località Balzone, nel territorio di Trasacco. Solo la scorsa settimana era stato denunciato un fatto analogo che aveva riguardato i cavi elettrici che conducono la corrente dalla cabina al pozzo collegato all’impianto irriguo di Luco dei Marsi, a strada 39. Stavolta sono stati saccheggiati e danneggiati tutti i pozzi che ricoprono la vasta area agricola.

È il terzo episodio, nel giro di qualche mese, che ci vede coinvolti” – dichiara il commissario del Consorzio di Bonifica Ovest, Danilo Tarquini – “In questo caso, però, l’entità del danno è maggiore in termini economici, il valore stimato è di 140.000 euro, e serio per quanto riguarda l’imminente avvio della campagna irrigua di quella zona che rischia di saltare. Le piogge degli ultimi giorni non sono state sufficienti a risolvere il problema della siccità che mette a dura prova l’agricoltura, i campi sono aridi e il fabbisogno di acqua è sempre più crescente, soprattutto a seguito di lunghi periodi di secca. Per questo motivo il danno economico che subirebbero gli imprenditori agricoli sarebbe inestimabile nel caso in cui non si potrà dare avvio alla stagione irrigua dopo questo grave fatto. A tal proposito sarà notiziata la Regione Abruzzo cui sarà richiesto un contributo economico straordinario per far fronte al ripristino della totalità dei pozzi che ricoprono tutta l’area interessata”.

La direzione del Consorzio ha presentato regolare denuncia presso la locale stazione dei Carabinieri che stanno raccogliendo elementi utili alle indagini per risalire ai responsabili del furto.



Leggi anche