Tempo soleggiato oppure forti piogge in arrivo sulla Marsica?



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa
Marsica – La Nasa ci segnala l’Uragano “Ophelia” spostarsi più a nord dell’Atlantico Tropicale con la categoria 2 di ciclone tropicale. Esso diminuirà notevolmente d’intensità e dunque le sue caratteristiche di tempesta tropicale, quando avrà, nei prossimi giorni, risalito il Nord Atlantico tramite il bordo occidentale dell’alta pressione che protegge gran parte dell’Europa e dell’Italia dalle intense perturbazioni, sfiorando le coste occidentali del Portogallo e dirigendosi verso la Bretagna sotto forma di tempesta extratropicale, munita d’aria fredda e instabile in quota di origine polare-marittima. Le Isole Britanniche e in particolare modo l’Irlanda saranno, per l’appunto, l’obiettivo della tempesta che le avvolgerà con il suo turbinio di piogge molto forti o addirittura di carattere torrenziale, raffiche di vento e nevicate in montagna.
Marsica. Un peggioramento caratterizzato da rovesci di pioggia o temporali, potrebbe arrivare da una perturbazione atlantica che ci attraverserebbe alla fine del week-end che viene, ossia domenica. L’Anticiclone Subtropicale, nel frattempo, a partire da queste ore e nei prossimi giorni si rinforzerà sul nostro stivale, farà sì che il tempo stabile e soleggiato predomini su gran parte del Mediterraneo.  A causa della presenza della cupola anticiclonica, potrebbe esserci il ristagno d’aria più fredda proveniente dai pendii delle montagne, nelle vallate o nelle conche e nelle pianure, aria più fredda e anche abbastanza umida dovuta alle infiltrazioni, da consentire la formazione di nebbie e di foschie del primo mattino, specie nella nostra area del Fucino, in espansione anche alle aree limitrofe, mentre in quota il tempo rimane soleggiato. Si tratterà di nubi basse e di nebbie in graduale dissolvimento mediante il riscaldamento diurno e scaturenti dall’inversione termica.



Lascia un commento