Tassa automobilistica 2018, la Regione Abruzzo avvia campagna di accertamento



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Abruzzo – Il Servizio Entrate della Regione Abruzzo comunica che è stata avviata la campagna di accertamento della tassa automobilistica per l’anno di imposta 2018. I cittadini abruzzesi non in regola con il pagamento della tassa automobilistica dell’anno 2018 riceveranno a mezzo PEC o atto giudiziario atti di accertamento contenenti la pretesa tributaria comprensiva di sanzione e interessi.

Come riportato nella sezione Facoltà di Difesa dell’avviso di accertamento, le istanze di riesame potranno essere presentate esclusivamente in via telematica, collegandosi al link https://sportello.regione.abruzzo.it/. A tal fine è necessario che i contribuenti interessati si dotino di SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

L’istanza telematica è compilabile direttamente dal contribuente al quale è stato notificato un atto di accertamento oppure per il tramite di un soggetto delegato/incaricato in possesso di SPID, come ad es. un familiare o un professionista.

Le istruzioni per l’utilizzo della procedura sono contenute nel manuale visionabile e scaricabile al link: https://www.regione.abruzzo.it/system/files/tributi/tassa-automobilistica/manuale-prestanzione-istanza-riesame-avviso-accertamento-tassa-automobilistica_28102021_bis.pdf

Gli uffici territoriali ACI presenti in ciascun capoluogo di provincia forniranno a richiesta dei cittadini interessati informazioni sulla loro posizione tributaria e sui documenti da allegare all’istanza di riesame/annullamento in autotutela.

Le istanze che dovessero pervenire attraverso canali diversi dallo sportello regionale digitale – ad. es. in modalità cartacea o su recapiti mail o PEC comunque regionali – non saranno acquisite ed istruite e non consentiranno al cittadino di aggiornare/regolarizzare la propria posizione tributaria.

Fonte: Regione Abruzzo