Tagliacozzo: quattro posti letto in più e nuova Moc per l’ospedale di comunità



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Tagliacozzo – Quattro posti letto in più per l’ospedale di comunità, acquisto di una nuova Moc di 40 mila euro, allestimento di un ulteriore ambulatorio per la riabilitazione per esterni, ricoveri diretti in caso di scompenso cardiaco e mantenimento di tutti i servizi attuali, a partire da quello del punto di primo intervento h 24.

E’ il pacchetto di potenziamento delle strutture del presidio territoriale di assistenza di Tagliacozzo, illustrate stamane al municipio del centro marsicano dai vertici aziendali Asl all’amministrazione comunale. Presenti, tra gli altri, il sindaco di Tagliacozzo, Vincenzo Giovagnorio, il manager della Asl Rinaldo Tordera, affiancato dal direttore sanitario Teresa Colizza, il consigliere regionale Lorenzo Berardinetti.

Una delle misure più importanti, annunciate stamane, riguarda l’incremento dei posti letto dell’ospedale di comunità che passerà dagli attuali 8 a 12, dotandosi così di risorse operative più efficaci per gestire sul territorio il crescente aumento di malattie croniche legate soprattutto all’alto numero di anziani (aspetto molto diffuso in tutta la regione).

Sul piano del miglioramento delle prestazioni, inoltre, nel giro di alcuni mesi, la Asl realizzerà una palestra, ricavandola dagli attuali locali della cucina del Pta, che verranno smantellati, alzando così il livello di efficienza nel settore della riabilitazione. Il nuovo ambulatorio riabilitativo, infatti, si aggiungerà alle prestazioni attuali e sarà fruibile dagli esterni, dando così la possibilità ai cittadini di curarsi in loco senza spostarsi necessariamente, per esempio, ad Avezzano.

Questa mattina, durante la conferenza stampa in Comune, la direzione Asl ha dato un’importante conferma, molto attesa dalla comunità di Tagliacozzo e salutata con soddisfazione dal sindaco Giovagnorio: il mantenimento a tutti gli effetti del punto di primo intervento h 24. Un’ulteriore misura di rafforzamento dell’offerta sanitaria del territorio è costituita dall’acquisto di un nuovo macchinario della Moc (che serve per verificare la quantità di calcio presente nelle ossa) con un investimento di circa 40.000 euro. Resta a tutti gli effetti l’attuale assetto della riabilitazione cardiologica che, tra l’altro, si arricchisce di un’ ulteriore, importante prestazione, rappresentata dal ricovero diretto in caso di scompenso cardiaco del malato.

“Si tratta di una serie di servizi aggiuntivi – ha detto il manager Tordera – che potenziano l’offerta sanitaria. Oltre a questo, abbiamo lavorato sulla sicurezza, costituita dalla rete di emergenza-urgenza, che funziona bene e che offre un’assistenza importante e decisiva in un Comune come Tagliacozzo in cui in estate affluiscono molti turisti” .

Il sindaco Giovagnorio, a sua volta, ha commentato il piano di miglioramento messo a punto dalla Asl: “Diamo un giudizio assolutamente positivo poiché si tratta di misure concrete che smentiscono del tutto le informazioni sbagliate diffuse nei giorni scorsi sul presente e futuro del nostro presidio che manterrà strutture cruciali come il punto di primo intervento h 24, così come il servizio dialisi, importante anche per chi fa la villeggiatura in loco”.

Il consigliere regionale Berardinetti, promotore dell’incontro tra l’amministrazione comunale e la direzione Asl, ha rimarcato la coerenza delle cose annunciate questa mattina con ciò che era stato detto nei mesi scorsi dalla regione spiegando che:”Tagliacozzo ha esattamente quanto gli era stato preannunciato nei mesi scorsi dalla Regione, senza alcun ridimensionamento segnando, al contrario, passi in avanti significativi nei servizi. Un modo concreto di rispondere alla popolazione che sconfessa chi mette in circolo notizie del tutto errate che danneggiano la collettività e generano confusione”.




Lascia un commento