Sventa un furto e viene massacrato di botte



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Massacra di botte il commesso davanti ai figli perché pretende la restituzione della merce rubata dalla moglie. E’ ciò che è successo a ‘Risparmio Casa‘, attività commerciale che si trova in via Nuova.

Come riportato da quotidiano Il Centro, l’episodio è avvenuto intorno alle 15:30. Da una prima ricostruzione degli agenti del Commissariato di Avezzano una donna, nota agli inquirenti, è entrata nel negozio ed ha preso dei prodotti dagli scaffali.

Quando il commesso se ne è accorto, l’ha invitata a restituire la merce. Dopo pochi minuti, la donna è rientrata con il marito e due figli piccoli.

A quel punto è avvenuta l’aggressione: prima un colpo in pieno viso, poi un calcio all’addome e uno in faccia. L’intera scena è stata ripresa dalla videocamere di sorveglianza. L’uomo, appartenente alla locale comunità rom, dovrà rispondere di lesioni gravi. Il commesso, trasferito all’ospedale San Salvatore dell’Aquila, si trova in osservazione nel reparto di chirurgia maxillo-facciale. La donna, mentre il titolare dell’esercizio commerciale faceva la denuncia in commissariato, è invece andata ai carabinieri a denunciare il commesso per molestie.




Lascia un commento