Sul Monte Salviano la prima teca per la condivisione di libri creata da Vincenzo (Nino) Gentile

Avezzano – “Questa piccola biblioteca è stata pensata e realizzata da Vincenzo (Nino) Gentile dedicata alla moglie Laura Rinaldi e ai figli Marco e Giulio, regalata all’Associazione Credici per il bene e il sapere della comunità“. Questo è ciò che si può leggere sulla targa apposta sulla piccola teca per la condivisione dei libri posta sul tragitto che sale lungo il Monte Salviano. “Divulgare in armonia e far crescere Avezzano si può” scrive l’autore di questa splendida iniziativa.

Secondo la volontà di Gentile, dunque, questa potrebbe e dovrebbe essere solo la prima delle mini-biblioteche libere da disporre in vari luoghi della città così che, chi lo desideri, possa lasciare un libro da condividere con altre persone e, nel contempo, possa prelevare un libro messo a disposizione da qualcun altro. Un oggetto semplice, realizzato in legno e quindi perfettamente adatto al contesto in cui è stato collocato.

La speranza è che il regalo di Vincenzo venga utilizzato nel migliore dei modi e che non ci sia nessuno che lo danneggi. Il timore è legittimo tanto che lo stesso realizzatore, in una piccola targa posta sul suo manufatto, avvisa: “Rispetta questo spazio e lascia che la cultura arrivi in luoghi impensati della tua città“.

LEGGI ANCHE

Lascia un libro, prendi un libro. Spazio per il recupero e la condivisione gratuita dei libri a Celano