Stazione e Villa Comunale tra incuria e sporcizia, il sindaco Ciciotti promette battaglia agli incivili



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Capistrello – Pavimenti sporchi, cumuli di rifiuti e aria irrespirabile. Appare così la sala d’attesa della stazione ferroviaria di Capistrello dopo i festeggiamenti in onore del Santo Patrono. Nel piazzale antistante hanno, infatti, stazionato per alcuni giorni le giostre e così l’interno dell’edificio, il classico luogo confortevole dove gli utenti dovrebbero trascorrere il tempo in attesa dell’arrivo del treno, è diventato il covo degli incivili.foto222

Coloro che giornalmente raggiungono la stazione del piccolo centro rovetano, in attesa del convoglio ferroviario, sono stati costretti ad un’attesa tutt’altro che confortevole tra sporcizia varia ed un odore nauseante dal momento che l’interno del locale è stato, con ogni probabilità, utilizzato anche come toilette. Non solo sporcizia però. Questi incivili hanno dato sfogo alla loro stupidità distruggendo le panchine in travertino, rompendo vetri e porte ed imbrattando le pareti.foto3

Abbiamo segnalato lo stato di degrado dei locali al primo cittadino Franco Ciciotti che, pur spiegando di non avere nessun potere di azione sull’edificio, in quanto proprietà di Rfi, si è immediatamente attivato per risolvere il problema. Dopo un primissimo e urgente impegno di pulizia da parte del Comune, il primo cittadino, recatosi personalmente a verificare la situazione, ci ha informato di essersi attivato anche con Rfi la quale ha provveduto alla pulizia e alla rimozione dei rifiuti. Detto fatto. La sala è stata pulita, anche se restano i numerosi danni alla struttura.

La denuncia sulle condizioni della stazione va ad aggiungersi alla protesta di numerose mamme che lamentano lo stato di sporcizia in cui versa la Villa Comunale, preda, anche questa, di accaniti incivili. Vetri rotti, cartacce ed ogni sorta di rifiuto fanno da cornice all’area destinata ai giochi dei più piccoli. “Provvediamo con frequenza alla pulizia del parco giochi – dichiara il primo cittadino – ma purtroppo contro gli incivili non c’è pulizia che tenga. Si tratta di gente sconsiderata che non conosce le elementari regole del vivere civile”. Il primo cittadino promette dura battaglia contro questi trasgressori.

“Come Amministrazione useremo tutti i mezzi a nostra disposizione per contrastare questi atti di vandalismo. Smaschereremo questi ignoranti che deturpano l’ambiente lasciando dove capita rifiuti ed altra sporcizia. Il nostro obiettivo è di contrastare il vandalismo e la maleducazione per cui chi deliberatamente deturpa ed offende il patrimonio pubblico non può e non deve pensare di restare impunito, infischiandosene anche di chi si adopera per la salvaguardia ed il decoro dell’ambiente. Presto tornerà in funzione il sistema di videosorveglianza. Sanzioni amministrative e denunce alla Procura della Repubblica per i responsabili”.




Lascia un commento