Spaccio di droga, escono dal carcere Bya e Petra. Il giudice concede i domiciliari



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. Su richiesta dell’avvocato Mauro Ceci sono usciti dal carcere Atman Bya, marocchino 31enne e Renata Petra, 33enne avezzanese. Entrambi si trovano in questo momento in regime di arresti domiciliari nelle proprie abitazioni. Il primo a Fiumicino, nella provincia romana, con il braccialetto elettronico; la seconda nel suo domicilio di Avezzano.

Si tratta del fratello e della compagna di Youssef Bya, molto conosciuto alle forze dell’ordine per via dei suoi numerosi reati legati allo spaccio di stupefacenti, tutt’ora in carcere.

Entrambi erano stati arrestati in un’operazione congiunta di carabinieri e forestali nello scorso 29 maggio.

Leggi gli articoli correlati

 

Droga nascosta nei canali del Fucino e portata fino a Milano. Tutti i dettagli dell’operazione di carabinieri e forestali

 

9mila euro di droga da Borgo 8000 a sotto una siepe di via Romana, la polizia arresta un ricercato

Trovato l’ultimo dei ricercati della maxi operazione antidroga di carabinieri e forestali. Arrestato Atman Bya, una delle “menti” dell’associazione per lo spaccio

 

 




Lascia un commento