Sirente Bike Marathon-Ana Aielli, quarta edizione consegnata agli archivi e nel segno del fair play tra Paolo Colonna e Mario Di Mattia



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

La quarta edizione della Sirente Bike Marathon-Ana Aielli è terminata con successo. Sospesa nel 2020 a causa dell’emergenza Covid-19 e valevole per i circuiti Mtb Abruzzo Cup e Race Cup Mtb Centro Italia, la manifestazione è ripartita da una data diversa rispetto a quella tradizionale (maggio) grazie agli sforzi dell’Avezzano Mtb di Gianluca Colabianchi e del Gruppo Alpini Aielli di Gaetano Iacobucci, coaudivati dall’amministrazione comunale di Aielli capitanata dal sindaco Enzo Di Natale, nel riuscito intento di far vivere ai partecipanti e agli accompagnatori una giornata dedicata allo sport e alla valorizzazione turistica dei luoghi del Parco del Velino Sirente.

Da Aielli, la marathon di 57 chilometri e la point to point di 33 chilometri hanno girato attorno all’intero massiccio del Sirente coinvolgendo i territori dei comuni limitrofi di Celano, Ovindoli, Rocca di Mezzo, Secinaro, Cerchio e Collarmele.

Sirente Bike Marathon-Ana Aielli, quarta edizione consegnata agli archivi e nel segno del fair play tra Paolo Colonna e Mario Di Mattia

Nella marathon, il grande sforzo profuso da Paolo Colonna (Rolling Bike) è stato ostacolato da qualche problema meccanico arrivando al momento clou più rilevante di questa edizione al momento dell’arrivo: il gesto di fair play del secondo classificato e campione regionale marathon FCI Abruzzo in carica Mario Di Mattia (Dama Pasolini Bike Pro) che accortosi dell’incidente meccanico alla ruota posteriore di Colonna ha preferito, pur potendolo superare, non privare il diretto avversario del meritato successo, consentendogli di tagliare per primo il traguardo. Con il secondo posto ad appannaggio di Di Mattia, il podio è stato completato da Franco Casella (Dama Pasolini Bike Pro) mentre al femminile l’unica biker a completare la propria fatica sull’intero percorso è stata Monica Alati della Top Bike Fermo.

Tra i meno allenati che hanno optato per la point to point, il migliore è stato Gianluca D’Ermilio (Cicli Serino) che ha trionfato davanti a Valerio Ippoliti (Polisportiva Cicli Fatato) e a Fabio Vacca (Cicli Serino).

VINCITORI DI CATEGORIA MARATHON

Open: Paolo Colonna (Rolling Bike)

Elite Sport: Marco Paiorisi (Attitude Team)

Master 1: Martino Ranalli (Asd Collarmele Mtb).

Master 2: Raffaele Masella (HGV Cicli Conte Racing Team)

Master 3: Domenico Campini (Ciclistica L’Aquila Angelo Picco)

Master 4: Lucio Mastrantonio (Attitude Team)

Master 5: Andrea Spinelli (HGV Cicli Conte Racing Team)

Master 6: Angelo Campana (Bike Shock Team)

Master 7 over: Marco Fortunato (Lineaoro Bike Avezzano)

Master donna: Monica Alati (Top Bike Fermo)

VINCITORI DI CATEGORIA POINT TO POINT

Elite Sport: Fabio Vacca (Cicli Serino)

Master 2: Valentino Giffi (Avezzano Mtb)

Master 3: Gianluca D’Ermilio (Cicli Serino)

Master 4: Valerio Ippoliti (Polisportiva Cicli Fatato)

Master 5: Concezio Gualti (Bombike Team)

Master 6: Gaetano Di Silvestre (Ciclistica L’Aquila Angelo Picco)

CLASSIFICHE SU TIMING RUN

Assoluta lungo https://www.timingrun.it/home/risorse/classifiche/cl_475.pdf

Categoria lungo https://www.timingrun.it/home/risorse/classifiche/cl_477.pdf

Assoluta corto  https://www.timingrun.it/home/risorse/classifiche/cl_476.pdf

Categoria corto https://www.timingrun.it/home/risorse/classifiche/cl_478.pdf