Si è insediata la nuova segreteria del Partito Democratico di Avezzano

Avezzano – “Si è insediata martedì 18 giugno, la nuova segreteria del Partito Democratico di Avezzano, una squadra competente e appassionata.

Giovanni Ceglie, Segretario di Avezzano, ha scelto per la nuova squadra alcuni di coloro che facevano già parte del gruppo dirigente passato, per dare continuità al lavoro svolto finora, e giovani leve che daranno nuovo impulso all’attività del Partito.

I nuovi membri della Segreteria sapranno sicuramente portare avanti in maniera concreta, forti anche dell’ esperienze fatte sul campo in questi anni di lavoro nel Partito, gli impegni che saranno chiamati ad affrontare.

Una nuova Segreteria unitaria ed operativa, formata da persone competenti e motivate, che si metterà immediatamente al lavoro per organizzare il prossimo appuntamento di “Spazio Democratico” la Conferenza democratica cittadina.

“Sono molto soddisfatto del risultato raggiunto e del profilo della nuova squadra e desidero ringraziare tutti per la collaborazione e per le proposte che ieri sera durante l’incontro sono state avanzate” – dichiara Ceglie  –  Sono tante le sfide che attendono l’ esecutivo, che sicuramente si impegnerà nel coinvolgere costantemente il direttivo del partito e tutti coloro che vorranno dare un contributo. Allo scopo di rendere efficiente il lavoro del Circolo e garantire il raggiungimento degli obiettivi comuni la segreteria sarà coordinata da Giuseppe Di Pangrazio e sarà avviata nei prossimi giorni la costituzione di diversi gruppi di lavoro, tra i quali: Organizzazione e Partecipazione; Comunicazione e Informazione, lavoro e crisi aziendale.

Intercettare le diverse problematiche e organizzare intorno ad esse un dibattito aperto ma strutturato, riconoscendo il pluralismo delle opinioni dentro la complessità sociale è l’obiettivo prefissato dai Gruppi di lavoro,  la presenza di amministratori e di cittadini, aderenti e non aderenti al Pd, in una rete in cui chi ha proposte da presentare o problemi da sollevare è certo di trovare ascolto e chi ha responsabilità amministrative o politiche trova nuove occasioni di confronto”.