Si diceva …



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Quando ero piccolo, sentivo dire a mio padre, ma anche dagli anziani del paese, questo detto:

“NAPOLI PER BELLEZZA E ROMA PER SANTITA’ “.

Naturalmente, man mano che sono diventato grande, ho capito il perché di questo detto, non fosse altro, che diventando grande, ho avuto la possibilità di visitare, sia l’una che l’altra città, malgrado ho sempre vissuto e vivo ad OPI, un paesino di montagna, dell’Abruzzo interno a confine con il Lazio Meridionale- Provincia di Frosinone e quasi a confine con i cugini del Molise- Provincia di Isernia, all’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Dico questo perché, proprio in questi giorni, ho scoperto, leggendo su di un libro, vecchio e malandato, senza le pagine iniziali; la prima porta il numero 7 e l’ultima porta il numero 202, ma non è l’ultima, senza conoscere il titolo, né l’anno di stampa, né lo scrittore e né l’editore, libro che parla dell’Abruzzo e delle sue 4 Province, (Aquila- così si scriveva a quel tempo), Teramo, Chieti e Campobasso, non c’era la provincia di Pescara e nemmeno Isernia.

Isernia venne fatta provincia nel 1963, quando il Molise si staccò dall’Abruzzo e divenne Regione a se, mentre la provincia di Pescara venne istituita nel lontano 1927, è verosimile dire che il libro è stato stampato prima di questa data, ed il tutto è confermato da alcune date riportate sul libro nella pagina 7 e tra le date, compare quella del 1926, in cui è scritto:” Nota i giorni lieti della tua vita per rendere grazie al Signore, nota i giorni tristi perché ti servono di ammonimento”.

Dopo questa lunga disquisizione , voglio dire che il volume riporta: proverbi, indovinelli , preghiere, sogni , feste, stagioni dell’anno, uomini illustri, prodotti della terra, delle montagne del mare e dei fiumi, delle chiese dei castelli, dei costumi, della flora e della fauna ,insomma tratta tutti argomenti del nostro Abruzzo “ FORTE E GENTILE” ed è qui che volevo arrivare, per dire che a pagina 81 dell’ignoto volume tra proverbi dello scolaro e la sapienza dei vecchi , si trova la seguente dicitura:” si dice…. NAPOLI per bellezza, AQUILA per gentilezza e ROMA per santità.

Sapevamo di NAPOLI e ROMA, ma non sapevamo di AQUILA (oggi l’Aquila) sapevamo però che Primo Levi ebbe, a suo tempo, a dire che l’Abruzzo è terra di persone” forti e gentili”.




Lascia un commento