Si allontana dal centro di recupero e viene violentata mentre torna a casa. Polizia a caccia dello stupratore



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. Non è rientrata nel centro di recupero dove è ospitata per i suoi problemi legati all’uso di alcol e droghe. Dopo una notte da incubo si trova ora tra l’affetto dei familiari.

Una donna di Avezzano di circa trent’anni è stata violentata da uno sconosciuto la notte tra venerdì e sabato.

Ad allertare gli uomini del commissariato di polizia di Avezzano pare sia stato un familiare che ha spiegato quello che la donna ha raccontato una volta rientrata a casa.

La donna ha spiegato di aver subito una violenza sessuale dopo che si era allontanata dal centro di recupero che si trova nella Marsica, dove si sta curando.

Su quanto accaduto le forze di polizia mantengono il massimo riserbo.

Non si conoscono le circostanze in cui sono accaduto i fatti. La donna è stata accompagnata in ospedale ad Avezzano per gli accertamenti del caso e per ricevere le prime cure anche psicologiche.

I poliziotti stanno ora vagliando la sua versione dei fatti. Stanno ricostruendo l’accaduto per cercare di dare un volto all’uomo responsabile del vile gesto.

Sul caso sono a lavoro gli uomini della squadra anticrimine del commissariato di Avezzano, diretti dal vice questore aggiunto Paolo Gennaccaro.

IL LUOGO IN CUI SI E’ CONSUMATA LA VIOLENZA:

Escrementi, sangue, vetri rotti e residui di droga. Ecco le immagini shock del luogo della violenza sessuale




Lascia un commento