Sequestro, maltrattamenti e lesioni. Arrestato giovane nordafricano

Trasacco – Un magrebino di 33 anni è stato arrestato e condotto presso la Casa Circondariale “San Nicola” di Avezzano, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare emessa da Maria Proia, Gip del Tribunale di Avezzano.

L’uomo, in possesso di regolare permesso di soggiorno e impiegato come bracciante nella zona agricola del Fucino, è accusato di sequestro, maltrattamenti, lesioni personali, minaccia e violenza sessuale.

Secondo quando viene pubblicato dal quotidiano “Il Messaggero”, l’uomo si è reso colpevole di reiterate condotte violente nei confronti della moglie.
L’ha minacciata, ingiuriata, ferita con un tizzone ardente, maltrattata, arrivando perfino a sequestrarla per costringerla ad avere rapporti sessuali contro la sua volontà. La donna è riuscita a fuggire e a chiedere aiuto attraverso il 118. I Carabinieri sono intervenuti e hanno tratto in arresto l’uomo.
La vittima è stata allontanata da Trasacco per essere protetta dalla ferocia di suo marito.