Sei allievi paracadutisti della sezione A.N.P.d’I. di Avezzano hanno conseguito il brevetto di abilitazione al lancio con paracadute


Avezzano – Il 4 Novembre presso l’aeroporto di Ferrara sei allievi paracadutisti della sezione A.N.P.d’I. di Avezzano hanno conseguito il brevetto di abilitazione al lancio con paracadute ad apertura automatica e calotta emisferica, effettuando i tre lanci canonici previsti.

Gli allievi sono arrivati a questo importante traguardo dopo un impegnativo corso durato circa due mesi e caratterizzato non solo da formazione teorica e pratica sull’utilizzo del paracadute ma anche da una accurata preparazione fisica atta a supportare tutte le procedure che tale addestramento richiede.

I sei allievi durante tutta la durata del corso hanno dimostrato impegno, dedizione, spirito di sacrificio, volontà e tanta determinazione, tutte doti indispensabili per superare con successo suddetto corso ed essere introdotti a questa disciplina.

Il superamento del corso ha permesso loro di essere ammessi ad effettuare i tre lanci per conseguire l’abilitazione.

Tali lanci sono stati effettuati presso l’aeroporto di Ferrara il giorno 4 Novembre, circostanze che hanno fatto si che questo giorno rimanga impresso per sempre nella loro mente ma soprattutto nei loro cuori, infatti proprio l’aviosuperficie di Ferrara fu teatro negli ultimi giorni della seconda guerra mondiale della famigerata “operazione Harring” che vide dei lanci di paracadutisti italiani supportati dalle truppe inglesi oltre la linea Gotica, ultimo baluardo difensivo dell’esercito tedesco in suolo italico, sancendo di fatto la fine del conflitto. E poi il giorno 4 Novembre, anniversario dell’unità d’Italia e della vittoria della prima guerra mondiale e festa delle forze armate.

Tutte circostanze che per chi pratica paracadutismo sotto controllo militare hanno una rilevanza emotiva e patriottica molto importante.

Infatti i corsi, ed i lanci che ne conseguono, organizzati dalla sezione di Avezzano dell’A.N.P.d’I. (Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia) sono sotto controllo militare, effettuando addestramenti e lanci con strutture e materiali pressoché identici a quelli della Brigata Folgore, possibilità che ha solo la nostra associazione d’arma.

Il brevetto che rilascia l’A.N.P.d’I. è valido come punteggio per effettuare concorsi nelle forze armate, ragion per cui i corsi sono frequentati maggiormente da giovanissimi che hanno proprio come ambizione la vita militare, pertanto i corsi organizzati dalla sezione di Avezzano danno un imprinting etico, morale e comportamentale ai giovani per quello che andranno a diventare.

Giunta al XXXII corso, la sezione di Avezzano, ha fatto brevettare nel solo 2017 ben 12 allievi effettuando due corsi, affermandosi così come una delle realtà più funzionali a livello nazionale.

Fondata il 22 Luglio 1973 da 16 soci tra i quali il Par. Sante Volpe, già presidente e tuttora attivo in sezione e il Par. Roberto Spera reduce della seconda guerra mondiale, è cointitolata al Par. Claudio Pelliccia (anche lui presidente di sezione e socio fondatare) e alla Medaglia d’Oro Par. Panfilo De Angelis.

La sezione negli anni si è dimostrata sempre viva e attiva organizzando periodicamente corsi di paracadutismo, ma è solo negli ultimi anni che sta ottenendo maggiore visibilità in ambito territoriale e maggiore considerazione a livello nazionale grazie alla costanza e all’impegno dei soci, tra i quali il neo presidente Gianni Di Giambattista, il vice presidente Lucio Liberti, il segretario Andrea Ceccarelli, l’economo Stefano De Gasperis, il direttore tecnico Gentile Massimo, l’istruttore Andrea Di Paolo e al capitano paracadutista De Gasperis Carlo, nato in quel di Sora ma avezzanese di adozione.

Concludendo la sezione di Avezzano si complimenta di nuovo con i neo paracadutisti dell’ultimo corso per l’obiettivo raggiunto e soprattutto per il percorso che hanno fatto per raggiungerlo!

Di seguito i nomi dei paracadutisti brevettati nell’anno 2017

XXXII Corso:                                                                            XXXI Corso:

Babbo Federico, Avezzano, anni 16                    Acierno Emiliano, Avezzano – anni 20

Di Marzio Pietro, Avezzano – anni 18                 Chiuchiarelli Marica, Ortucchio – anni 19

Forte Andrea, Oricola – anni 22                          Sabatini Nicola, Avezzano – anni 20

Gentile Michael, S.Benedetto D.M. – anni 19      Santilli Roberto, L’Aquila – anni 17

Taglienti Alessio,Tagliacozzo – anni 17                Sedici Gianmarco, Avezzano – anni 20

Verna Barbara, Trasacco – anni 21                     Simonella Daniele, Castelvecchio subequo,  anni 23

Sono aperte le pre-iscrizioni al prossimo corso di paracadutismo.

 


Invito alla lettura

Ultim'ora

Il gruppo di e-bikers “Orsi marsicani” a Roma per devolvere una somma in favore dell’Associazione Nazionale Lega del Filo d’Oro

Un gruppo di e-bikers marsicani a Roma per devolvere una somma in favore dell’Associazione Nazionale Lega del Filo d’Oro. “Siamo partiti ieri mattina all’alba da Avezzano verso Roma. Un gruppo ...


Parte il progetto di rinaturalizzazione e incremento della biodiversità della pineta delle “Tre Conche” fra Comune di Avezzano e il “Serpieri”

Verdecchia: «Progettiamo il futuro verde, ecosostenibile e sano della città»AVEZZANO – Parte concretamente il progetto volto alla rinaturalizzazione e all’incremento della biodiversità della Pineta “Tre ...

Al via a Pescina il progetto “La ghirlanda ad uncinetto dei bimbi e dei ragazzi” per l’addobbo dell’albero di Natale

Pescina – Ha preso il via a Pescina il progetto “La ghirlanda ad uncinetto dei bimbi e dei ragazzi” destinata all’addobbo dell’albero di Natale. “È ...

Di Berardino e Colizza: «Il dialogo è auspicabile, ma la Asl non l’ha mai voluto». La replica dell’Amministrazione

AVEZZANO – L’Amministrazione comunale di Avezzano prende atto dell’inedita volontà di dialogo espressa dalla dirigenza Asl1 che fino ad ora ha dimostrato l’esatto opposto.«I vertici ...

Caro bollette: Abruzzo al terzo posto per aumento costo energia, oltre 10mila imprese a rischio nelle province di Chieti e l’Aquila

Allarme Confartigianato: “Governo intervenga subito, si rischia catastrofe economica. Usare risorse Ue per calmierare prezzi” L’Abruzzo, ad agosto 2022, è la terza regione italiana in ...



Lascia un commento