Scuola inaugurata ad Aielli, Di Censo, Curitti e Rosati attaccano la maggioranza: “E’ stata voluta dalla precedente amministrazione”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Aielli. I consiglieri comunale del gruppo di opposizione del Comune di Aielli: Benedetto Di Censo, Nino Curitti e Saverio Rosati, portano a conoscenza dei cittadini quanto segue:

La nuova scuola in sicurezza di oltre 750 mq che è stata inaugurata domenica 05/2/2017, è stata tenacemente voluta dalla precedente Amministrazione presieduta da Benedetto Di Censo, per la sostituzione edilizia delle ex scuole Elementare e Materna risultate altamente vulnerabili.

La scuola finanziata con il progetto regionale “Scuole d’Abruzzo in sicurezza” venne finanziata nel 2011 per un importo iniziale di 940.000,00 Euro ed ottenne il via libera definitivo dall’USRC nel giugno 2014 con un importo ridotto a 780.000,00 Euro.

Appaltata l’opera che con l’importo anzidetto prevedeva la costruzione dell’intera struttura in legno e le rifiniture del piano terra, ai primi di maggio 2015 i lavori erano stati quasi completati.

Con il bilancio di previsione 2015, utilizzando l’avanzo di amministrazione 2014, si provvide a stanziare la somma di 320.000,00 Euro a carico dei fondi comunali disponibili, per il completamento dei lavori non coperti dal finanziamento regionale e lavori esterni.

Con l’insediamento dell’attuale amministrazione, a giugno 2015, buona parte dei 320.000,00 euro vennero utilizzati con diverse variazioni di bilancio ad altre opere secondarie per non ultimare la scuola secondo il cronoprogramma dell’amministrazione precedente, che prevedeva la messa in funzione della nuova scuola a novembre 2015, ritardando volutamente l’apertura di circa 2 anni.

L’attuale Sindaco che allora non era nemmeno consigliere comunale, in clima pre-elettorale, anziché prendere positivamente atto di tutto ciò, inoltrò una denuncia all’Autorità Giudiziaria per ostacolarne la realizzazione, il cui iter si è concluso con l’archiviazione, come molti altri.

Oggi invece, diffondendo notizie non rispondenti al vero, perché suffragate solo da chiacchiere e non con documenti, ha inaugurato la nuova struttura da lui ostacolata e criticata in ogni modo.

La scuola finanziata come già detto, per la sostituzione edilizia delle vecchie e vulnerabili scuole: elementare e materna, è stata invece adibita a scuola materna e media, facendo venir meno la destinazione legale ed ufficiale, tenuto conto inoltre che la scuola elementare più numerosa è stata spostata a Cerchio in una struttura che ancora oggi non ha ufficialmente i coefficienti definitivi di vulnerabilità antisismica.

Il gruppo consiliare di opposizione esprime grande soddisfazione per aver dotato Aielli di una scuola nuova sicura, moderna ed antisismica, pur non essendo stato invitato ufficialmente all’inaugurazione, trasformandola in una passerella politica di dubbio gusto.

                                                 Benedetto Di Censo, Nino Curitti, Saverio Rosati




Lascia un commento