Scarichi non conformi a Balsorano: vietato usare prodotti agricoli coltivati nell’area vicina al depuratore



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Balsorano – Il Sindaco di Balsorano, Antonella Buffone, oggi ha firmato un’ordinanza con la quale pone il divieto di usare, per qualsiasi scopo, i prodotti agricoli coltivati entro un raggio di 500 metri dal depuratore di Balsorano, fino a quando i valori degli scarichi del depuratore stesso non saranno rientrati nei limiti di legge.

Infatti, secondo quanto viene esplicitato nel dispositivo sindacale, i risultati delle analisi condotte dalla ASL 1, relativi alle acque di scarico dell’impianto di depurazione delle acque del Comune di Balsorano, mettono in luce la “non conformità” dei valori “al limite di 5000 UFC/IOO m, fissato per il parametro Escherichia coli“.

Per garantire la tutela della salute pubblica e dell’ambiente, quindi, il Sindaco Buffone è intervenuta con l’ordinanza sopra menzionata, vietando l’uso e il consumo dei prodotti coltivati nei pressi del depuratore.