Scambio interculturale ad Ovindoli per la promozione di un turismo sostenibile



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Ovindoli – Uno scambio interculturale finanziato dal programma Erasmus+ e approvato dall’ Agenzia Nazionale per i Giovani si svolgerà in questi giorni ad Ovindoli dove ieri sono infatti giunti trentasette ragazzi provenienti da Italia, Bulgaria, Croazia, Spagna, Grecia e Ungheria. Resteranno nella località montana fino a mercoledì 12 e torneranno nei loro rispettivi Paesi arricchiti di ciò che avranno imparato. Lo scambio interculturale, intitolato “Volontari in cammino”, ha infatti l’obiettivo di mostrare ai ragazzi progetti e azioni volte allo sviluppo del turismo sulle aree montane. A guidarli in questo progetto c’è la Coop. AMBeCÒ, vincitrice proprio di un bando europeo di scambio interculturale.

L’ AMBeCÒ,  da sempre impegnata nella promozione di un turismo responsabile e sostenibile basato sull’economia circolare, punta attraverso questo scambio ad aumentare le competenze dei partecipanti per la promozione di iniziative simili in altri Paesi europei.

Il progetto consentirà ai partecipanti di scoprire il potenziale offerto dalla valorizzazione di un territorio da un punto di vista culturale, economico e anche educativo. Inoltre, esso insegnerà ai giovani il modo sostenibile di viaggiare, farà loro apprezzare la natura, avendo rispetto dei luoghi e delle popolazioni locali. I giovani partecipanti allo scambio interculturale avranno quindi l’opportunità di conoscere i vantaggi di un turismo che si allontana dal concetto tradizionale di “turismo di massa”, avvicinandosi a valori come la protezione ambientale e la conservazione del patrimonio culturale della comunità locale.

Oggi i protagonisti di questa meravigliosa esperienza inizieranno le loro attività incontrando alle ore 9:30 il Vicesindaco Raffaele Siciliano. Questa sera, invece, avranno la possibilità di partecipare a un’osservazione astronomica approfondendo il tema dell’inquinamento luminoso. A guidarli in questa attività sarà l’ingegner Arcangelo Mimmino Ciccarelli.