mercoledì, 3 , Marzo

Emergenza sanitaria, Di Natale: “Le misure adottate non sono servite a molto. Soprattutto se nel frattempo è stato concesso di frequentarsi nelle proprie abitazioni...

Aielli – Una riflessione del Sindaco di Aielli Enzo Di Natale sull’attuale situazione dell’emergenza sanitaria ed in particolare sulla chiusura delle scuole, dei luoghi...

Prima pagina

Salvo il Convitto nazionale “Domenico Cotugno” di L’Aquila grazie al tempestivo intervento del Governo e della Ministra Azzolina

L’Aquila – La struttura storica che ospita ogni anno giovani studenti provenienti da tutta la Regione, simbolo della città di L’Aquila e dove morirono alcuni ragazzi durante la terribile scossa di terremoto del 06 aprile 2009, è salvo grazie all’intervento del Governo e della Ministra Azzolina.

Il CONVITTO nazionale “Domenico Cotugno” dell’Aquila potrà finalmente aprire anche quest’anno ed ospitare gli studenti che ne avevano fatto richiesta e che speriamo aumentino, ovviamente nel rispetto delle norme anticovid. Grazie al repentino intervento del governo siamo riusciti a scongiurare la chiusura di questo Istituto storico dell’Aquila, chiusura che avrebbe comportato la perdita di tanti posti di lavoro e avrebbe negato la possibilità a molti studenti di andare a scuola” dichiara Stefania Pezzopane.

Ringrazio il governo e la ministra dell’Istruzione Azzolina che sono intervenuti repentinamente e molto puntuali, accogliendo subito le istanze del territorio, e le mie sollecitazioni, nonostante l’incuranza delle istituzioni locali che si sono rivelate totalmente assenti. Ancora una volta la Regione Abruzzo e gli enti locali governati dalla destra sfuggono ai problemi e il governo agisce. A Biondi e Marsilio piace solo gridare contro il governo, ma il governo c’è e fa i fatti, mentre loro continuano a gridare. Il Convitto è salvo, una istituzione storica che oltretutto dà lavoro a numerose persone che abbiamo così tutelato. Un grazie alla Dirigente scolastica Serenella Ottaviano e alla Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per il loro prezioso lavoro” conclude la Pezzopane.

Ultim'ora