Sacra Rappresentazione della Passione di Gesù animata dai giovani nel piazzale della chiesa “Madonna del Passo”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Il prossimo 14 Aprile, giorno della Domenica delle Palme, come di consueto avrà luogo, nel piazzale antistante la chiesa “Madonna del Passo” di Avezzano, la Sacra rappresentazione della Passione di Cristo organizzata dall’Associazione Culturale “Parrocchia Madonna del Passo”.

Ogni anno la manifestazione vede la partecipazione di raffiguranti di ogni età, ma quest’anno abbiamo voluto rivolgere la nostra attenzione ai giovani, a dimostrazione che la parola di Gesù nell’area parrocchiale, complice il nostro parroco Don Vincenzo, è diffusa nella giusta maniera già dai più piccoli” dichiara il Presidente dell’Associazione Culturale il dott. Rocco Nubileanche il concetto di Gesù come sentimento vero, buono e bello è un concetto primitivo, insito nell’animo del Cristiano fin dalla nascita e con l’avanzare dell’età non fa altro che rafforzare.

Sacra Rappresentazione della Passione di Gesù animata dai giovani nel piazzale della chiesa “Madonna del Passo”Ed ancora: “i giovani hanno lavorato per settimane per rappresentare al meglio la XXVIII edizione della Passione di Gesù sviluppando una sorta di traslazione dei fatti avvenuti all’epoca ai giorni di oggi, una rivisitazione che lascia nelle nostri menti un dubbio: sarebbe l’uomo moderno in grado di capire il Sacrificio di Gesù se esso accadesse oggi? Con questa considerazione e augurando fin da ora una serena Pasqua a tutti, invito la popolazione a partecipare consapevole che la rappresentazione lascerà anche questa volta una forte emozione nei nostri cuori.”

L’appuntamento della rappresentazione della Passione di Cristo è per Domenica 14 Aprile alle ore 21:00 ma le celebrazioni della Domenica delle Palme inizieranno con la Santa Messa delle 10:30 celebrata da Don Vincenzo De Mario e nel piazzale della chiesa proseguiranno con la consueta benedizione delle palme e la processione in groppa ad un asinello.