Ritrovato il corpo senza vita dell’escursionista dispersa dalla scorsa notte



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

È stato ritrovato senza vita sul Gran Sasso il corpo di F. D.D., l’escursionista rosetana dispersa da ieri pomeriggio, dopo che i familiari avevano lanciato l’allarme al 118 per il suo mancato rientro.

A causarne la morte è stato forse un distaccamento nevoso, nelle intenzioni della donna c’era quella di salire in vetta a Corno Grande. L’elicottero del 118, dalla base di Preturo (Aq) e in volo da questa mattina all’alba, l’ha infine avvistata nel Vallone dei Ginepri, a circa 2500 m s.l.m e sta provvedendo al recupero.

Il ritrovamento è avvenuto dopo un’intera notte di ricerche, supportate anche dall’elicottero dell’Aeronautica Militare, che in volo notturno ha portato in quota le squadre di tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzo. Sono stati infatti ispezionati a piedi il Ghiacciaio del Calderone e la zona sottostante al Rifugio Franchetti. L’elicottero dell’Aeronautica è infine rientrato nella base di Pratica di Mare.