Ritardi nell’erogazione dei fondi, vice sindaco di Pescina inizia lo sciopero della fame



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Pescina – Da questa mattina il vice sindaco di Pescina Tiziano iulianella si è recato a L’Aquila ed ha iniziato lo sciopero della fame, una protesta pacifica per reclamare l’erogazione dei fondi europei spettanti agli allevatori, che dal 2018 la Regione non si decide a sbloccare.

Tizaino Iulianella è un allevatore di ovini da molti anni e davanti al palazzo Silone ha riportato diversi cartelli con i quali cerca di spiegare i motivi della sua protesta “Reclamo i miei diritti, non ricevo i fondi europei a sostegno della mia attività”.

La solidarietà del sindaco di Pescina Stefano Iulianella :

Ho portato al nostro vicesindaco Tiziano Iulianella la solidarietà da amico e da rappresentante di una Istituzione che ha il dovere di essere vicina ed adoperarsi per tutelare gli operatori della zootecnia che in questi mesi vivono momenti di seria difficoltà.
Mettere in gioco la propria salute attraverso la protesta pacifica dello sciopero della fame per difendere gli interessi di un’intera categoria significa che la misura è davvero colma!!!
Forza Tiziano, forza allevatori!