Ritardi nell’erogazione dei fondi “Pac”, l’appello di Iulianella



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Pescina. Ritardi nell’erogazione dei fondi “Pac”, Tiziano Iulianella, assessore all’Agricoltura del Comune di Pescina ma anche imprenditore agricolo e allevatore, lancia un appello alle istituzioni affinché chi di dovere dia una svolta a una situazione di stallo diventata ormai insostenibile.  Una situazione che, spesso, va a discapito proprio degli imprenditori più giovani, a cui sarebbero destinati gli stessi fondi che tardano ad arrivare.

“Nel campo dell’agricoltura – spiega Iulianella – si sente spesso parlare degli aiuti “Pac”, che sarebbero i contributi europei destinati alle imprese agricole, previsti dalla politica agricola comunitaria. Mi chiedo se, così come vengono erogati, possano davvero essere considerati da chi opera nell’agricoltura, degli aiuti. Questo perché – continua Iulianella – se un’impresa che ha già acquisito il diritto ad avere una certa somma, in poche parole se ha già acquisito un credito esigibile, nei propri investimenti e pagamenti agisce di conseguenza, e quindi poi se si ritrova a non avere di fatto i fondi, l’aiuto in automatico si trasforma in un danno”.

Secondo Iulianella, è quello che sta accadendo con i “Pac” del 2015. “Pur essendo stati definiti da tempo – va avanti l’assessore/imprenditore – i soldi ancora non arrivano nelle tasche degli agricoltori e degli allevatori che tutti i giorni fanno i salti mortali per onorare i debiti nei confronti dei fornitori, dell’Inps, di Equitalia e delle banche”.

“Fonti ministeriali – conclude – sembra che abbiano assicurato che nelle prossime settimane i problemi si risolveranno e finalmente i pagamenti saranno adempiuti. Speriamo solo che gli aiuti non si trasformino davvero in una beffa”.




Lascia un commento