Ristori, sostegno alle imprese e crescita del territorio: varato il piano da 350.000 euro dalla squadra comunale a guida Di Pangrazio



AvezzanoUn sigillo importante da parte dell’Amministrazione comunale di Avezzano a favore delle attività produttive del territorio. Ci riferiamo alla somma messa a disposizione dalle casse comunali a favore di quanti, micro e piccole imprese, liberi professionisti e medie/grandi realtà imprenditoriali, in questo momento storico stanno pagando un dazio troppo elevato e senza precedenti, dettato da un’emergenza sanitaria e al tempo stesso economica.
E’ quanto ufficializzato nell’incontro tenutosi questa mattina presso il Palazzo di Città alla presenza dei rappresentanti delle Associazioni di categoria: CNA, CONFESERCENTI, CONFARTIGIANATO, CONFCOMMERCIO, CONFINDUSTRIA, CONFAGRICOLTURA, ANCE.

Abbiamo ragione di ritenere che i 350.000 euro di cui beneficeranno gli operatori economici di Avezzano, rappresenti un risultato senza precedenti; e ancor di più, da sottolineare,  il risultato di un intenso lavoro di squadra basato su un dialogo continuo e costante tra politica, tecnici e Associazioni di categoria.

Siamo molto soddisfatti, si legge in una nota a firma di Fabrizio Belisari Direttore della CNA di Avezzano, per il risultato raggiunto, ed in questo senso sono certo di interpretare anche il pensiero dei colleghi delle altre Associazioni con i quali,  da più di un anno stiamo conducendo un’azione sinergica a sostegno delle categorie che le Associazioni che ci pregiamo di dirigere, rappresentano. Un intenso lavoro di squadra che non fa altro che apportare beneficio al territorio e alle imprese che in esso operano in considerazione del fatto che l’importo previsto verrà destinato in parte ad un sostegno immediato alle micro, piccole e medie imprese sottoforma di sussidi diretti, nonché liberi professionisti, grazie anche all’intervento bancario che consentirà di applicare un effetto moltiplicatore e che darà la possibilità di ristorare gran parte dei soggetti possessori di partita iva della città di Avezzano e per svariati bisogni: dal pagamento degli affitti, al pagamento degli stipendi dei propri dipendenti, tasse e contributi, a forme di investimento e/o miglioramento e adeguamento della propria attività.
Per questo motivo,
continua Belisari, sono doverosi alcuni ringraziamenti; in primis a Francesco D’Amore, Presidente della CNA di Avezzano che da subito ha sostenuto tale progetto ascoltando le imprese e recependo i bisogni più stringenti delle stesse. E poi un ringraziamento al Dottor Carmine Silvagni, Presidente della Commissione Attività Produttive del Comune di Avezzano, che ha creduto nel progetto proposto dalla CNA, riuscendo a contemperare il bisogno imminente di sostegno alle imprese e l’esigenza di una programmazione, nel medio lungo termine, di iniziative che vadano in una precisa direzione, ovvero di crescita del territorio e delle imprese stesse. Un risultato senza eguali nel passato; un vero e proprio lavoro di squadra non solo da parte delle Associazioni di categoria, ma anche da parte di Sindaco, Consiglieri, Assessori e Professionisti comunali che hanno mostrato in questo  modo grande attenzione e sensibilità alle problematiche del territorio. Atti concreti che danno sostegno agli operatori economici e rinnovata voglia a chi, come i Presidenti delle Associazioni di categoria, peraltro loro stessi imprenditori, rappresentano un saldo punto di congiunzione tra l’Ente pubblico e il tessuto imprenditoriale locale.